Visualizza articoli per tag: senato

Martedì, 22 Aprile 2014 17:42

Senato. Tedesco o spagnolo? Per me pari sono (?)

 

ROMA - Nel feroce botta e risposta che è andato in scena sui giornali tra ieri e oggi tra il ministro per i Rapporti col Parlamento, Maria Elena Boschi, e il senatore Vannino Chiti, autore di una controproposta di riforma del Senato, è rientrata dalla finestra la questione dei modelli istituzionali di riferimento. Ha aperto il conflitto proprio la Boschi, che così ha detto a Goffredo De Marchis di Repubblica: “Avevo 15 anni quando l'Ulivo mise nelle sue tesi l'idea di un Senato non elettivo sul modello tedesco”. 

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Nonostante il clima tesissimo oggi il Senato ha approvato in quarta lettura il ddl contro il voto di scambio politco mafioso, che ora con  191 voi favorevoli, 32 contrari e 18 astenuti diventa legge.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Pressing  sui ventidue senatori del Pd, primo firmatario Vannino Chiti,  “rei“ di aver presentato un disegno di legge sulla riforma del Senato  diverso da quello  che  è il risultato dell’accordo fra Renzi e Berlusconi sul quale si sta discutendo, diciamo animatamente in questi giorni, con scambio di accuse fra il premier  e Brunetta in particolare.  Il problema è chi non rispetta  il famoso patto di cui, a dire di Brunetta, esiste un testo scritto che, sarebbe l’ora venisse reso noto.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Il Premier corre, va veloce e punta dritto alla meta: obiettivo riforma elettorale, del Senato e modifica del titolo V della Costituzione. Sembrerebbe tutto deciso. La linea tracciata dal segretario del Pd, dopo l’incontro con Berlusconi, è definitiva.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Per accettare e onorare la sfida sulle riforme istituzionali che il governo ha lanciato, insieme a un gruppo di senatori democratici abbiamo elaborato e presenteremo  a breve  un nostro Disegno di Legge Costituzionale. 

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha proposto un’altra versione della riforma del Senato e ha posto una questione di grande peso. Il problema non è racchiuso in un altro modello di Senato, cosa in sé già importante, quanto nell’equilibrio complessivo del sistema istituzionale che deriverebbe dal combinato delle modifiche costituzionali e della legge elettorale, se prevalesse l’impostazione di Renzi. Si tratta quindi della natura democratica dell’assetto istituzionale.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto
Domenica, 30 Marzo 2014 17:34

Quattro o cinque spine per il Governo Renzi

ROMA - Mentre sta per aprirsi una nuova settimana al cardiopalma per il Governo, anche questo fine settimana cha sta per concludersi, ha riservato sorprese, soprattutto nel centrosinistra e nel Pd, che, ancora una volta hanno fatto di tutto per accontentare gli avversari di turno. Renzi va allo scontro con il Presidente del Senato, proprio l’Istituzione che vorrebbe rottamare.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Ma in entrambi i casi le procedure di riforma hanno tempi diversi dalle volontà del Premier

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Sempre più strano questo Pd con i parlamentari che dicono “non sono d’accordo, ma lo voto". Poi ci sono quelli che se ne vanno per non turbare gli equilibri di governo e lo sbocciante idillio  con Berlusconi che ora, in attesa di sapere se sconterà la pena ai servizi sociali o agli arresti domiciliari, vista la mala parata, i sondaggi  per le elezioni europee segnano burrasca, sta pensando ad una mossa diabolica: l’ingresso nella maggioranza.

Pubblicato in Fatti & Opinioni

ROMA - L’Italia ha meno dipendenti pubblici della media dei paesi Ocse ma il cuore della spending review è, manco a dirlo, una calata di mannaia sui pubblici dipendenti. Viene infatti ritenuta troppo generosa la politica attuale di turn over, con una assunzione ogni 5 pensionamenti, tanto da doverla accelerare.

Pubblicato in Primo piano