Sabato, 04 Agosto 2012 00:26

Umbria folk festival. Bregovic, Mannarino, Sparagna, De Gregori

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ORVIETO - VI edizione di UMBRIA FOLK FESTIVAL, manifestazione di musica, cultura e gastronomia che si svolgerà a Orvieto, in Piazza del Popolo, dal 21 al 26 agosto. Dopo il traguardo delle oltre 30.000 presenze dello scorso anno, Umbria Folk Festival punta ancora più in alto.



Martedì 21 agosto  l’attesissimo concerto di GORAN BREGOVIC, impegnato in una delle tappe italiane di CHAMPAGNE FOR GYPSIES TOUR. Brillante musicista, geniale esponente della musica balcanica, mescola sonorità di una fanfara zigana, polifonie tradizionali bulgare, chitarra elettrica e percussioni tradizionali con accentuazioni rock dando vita ad una musica che sembra istintivamente di riconoscere alla quale è difficile resistere. L’originalità di Champagne for Gypsies - il titolo del nuovo disco di Goran Bregovic, che rappresenta la seconda parte del progetto Alkohol - è costituita dalle numerosissime collaborazioni tra il compositore balcanico ed altri noti musicisti internazionali gitani. Sul palco insieme alla sua Wedding & Funeral Band (fiati gitani e voci bulgare), Bregovic evocherà suggestioni che lasceranno incantato il pubblico di Umbria Folk Festival, trascinandolo in frenetiche danze.



 
Il 22 agosto  AMBROGIO SPARAGNA dirigerà l’ORCHESTRA GIOVANILE DI MUSICA POPOLARE di Umbria Folk Festival. L’Orchestra propone una serie di canti tipici della tradizione umbro-laziale elaborati da Ambrogio Sparagna. Partecipano al concerto le  voci più significative della musica popolare d’Europa, Lucilla Galeazzi, e Raffaello Simeoni.

 
Il 23 agosto alle ore 21.30 a sale sul palco ALESSANDRO MANNARINO. Dopo aver ricevuto il premio dalla SIAE come “Miglior giovane compositore italiano”, il cantautore romano arriva ad Umbria Folk Festival con SUPERSANTOS TOUR. Mannarino partendo dalle sonorità e dai ritmi della musica popolare italiana, condisce il proprio mondo con elementi di musica balcanica e gitana, citazioni felliniane e evoluzioni circensi.

 
Protagonista del 24 agosto  alle ore 21.00, PEPPE BARRA, A seguire la NUOVA COMPAGNIA DI CANTO POPOLARE, storico gruppo musicale napoletano formatosi con il preciso intento di diffondere gli autentici valori della tradizione del popolo campano.



 
L’ORCHESTRA GIOVANILE DI MUSICA POPOLARE di Umbria Folk Festival diretta da Ambrogio Sparagna  di nuovo sul palcoscenico il 25 agosto alle 21 con un’esibizione che precede l’attesissimo concerto Vola Vola Vola Canti popolari e canzoni che vedrà protagonisti AMBROGIO SPARAGNA e L’ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA con la partecipazione straordinaria di FRANCESCO DE GREGORI che proporrà nel corso dello spettacolo alcune delle sue canzoni più belle e meno conosciute, duetterà a tratti con Ambrogio, si cimenterà in una breve rilettura Dantesca  al ritmo della pizzica. Per ribadire il suo carattere di concerto “ aperto “,

VOLA VOLA VOLA vedrà anche la presenza di Maria Nazionale e del Coro Popolare diretto da Annarita Colaianni.
 
Il 26 agosto, giornata dedicata alla musica e alla cultura occitana, alle ore 21 spazio alla danza con il Gruppo Danza Escarton/Beatrice Pignolo che precederà il concerto dei GAI SABER, gruppo che unisce la tradizione della musica di danza occitana e dei brani dei trovatori medioevali con le sonorità della musica di oggi.

 
Troveranno spazio ad Umbria Folk Festival anche 5 band emergenti under 35 del folk italiano, che dal 22 al 26 agosto si esibiranno in un contest nazionale a cura di MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) in collaborazione con Isoradio.






 
INFO CONCERTI:

I concerti a pagamento sono quelli di Goran Bregovic e Alessandro Mannarino (Posto in piedi 10 euro + prevendita 2 euro fino al giorno prima dei concerti, 15 euro il giorno dei concerti. Per posto a sedere numerato aggiunta di 8 euro al costo del biglietto).

Per i concerti di Peppe Barra, della Nuova Compagnia di Canto Popolare e per quello di Ambrogio Sparagna/Orchestra Popolare Italiana con la partecipazione straordinaria di Francesco De Gregori l’ingresso è libero, ma sono previsti anche biglietti per posti a sedere numerati al costo di 8 euro + prevendita 2 euro.



bianco.png