Martedì, 01 Aprile 2014 19:33

È morto il grande medievalista francese Jacques Le Goff

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

PARIGI - È morto oggi a 90 anni il grande storico medievalista francese Jacques Le Goff. Lo ha annunciato la sua famiglia, secondo quanto si legge sul sito del quotidiano Le Monde.

Nato a Tolone nel 1924, Le Goff è stato tra i massimi studiosi della società occidentale del Medioevo, spiccando nel campo della ricerca agiografica. Dopo aver studiato all’”Ecole”, nel 1954 fu nominato professore alla facoltà di Lettere dell’Università di Lille, per poi passare quattro anni più tardi come ricercatore al “Centre nationale de la recherche scientifique” a Parigi. Docente di grande impatto nel rapporto con i suoi studenti, sciorinava cultura senza far pesare il suo sapere.  Nel 1972, lo storico assunse per un quinquennio la direzione della sesta sezione dell’”Ecole pratique des hautes elude”. 

Aveva un motto: "La storia è memoria" e spiegava: "Una memoria che gli storici si sforzano, attraverso lo studio dei documenti, di rendere oggettiva, la più veritiera possibile: ma è pur sempre memoria. Non proporre ai giovani una conoscenza della storia che risalga ai periodi essenziali e lontani del passato, significa fare di questi giovani degli orfani del passato, e privarli dei mezzi per pensare correttamente il nostro mondo e per potervi agire bene". Per questo Le Goff, grande intellettuale, vuole e riesce ad essere anche un grande divulgatore.
È stato anche molto legato all’Italia. Ha collaborato con il progetto “Storia d’Italia” dell’Einaudi firmando il saggio “L’Italia nello specchio del Medioevo” nel 1974 e curando diverse pubblicazioni per Einaudi e Mondadori. Nel 2000 ha ricevuto la laurea honoris causa in filosofia dall’Università di Pavia e in Lettere dall’Ateneo di Parma.

Il suo libro più importante è  “Gli intellettuali del Medioevo” (1957) prende in esame la formazione di un ceto intellettuale europeo nel dodicesimo secolo in concomitanza con la rinascita delle città e la fondazione delle università. 

Ha pubblicato anche Il basso medioevo (1967), La civiltà dell’Occidente medioevale (1964), Mercanti e banchieri del Medioevo (1976), Tempo della chiesa e tempo del mercante (1977), La nascita del Purgatorio e Intervista sulla storia(1982), Il meraviglioso e il quotidiano nell’Occidente medioevale (1983). 

bianco.png