Domenica, 06 Luglio 2014 00:15

Intervista a Riky Anelli che “Svuota tutto” con allegria. Video

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

ROMAValentina Marchetti ha intervistato per Dazebaonews.it Riky Anelli, cantautore bergamasco, che a soli 19 anni a Sanremo, nel 2000. si impone all'attenzione di critica e pubblico come nuova proposta e ora, da qualche mese, è in rotazione il suo singolo “Svuota Tutto” . Cantautore più votato dai lettori di Repubblica.it al Premio De Andrè 2013 con "Svuota tutto", il brano ha per protagonista il PINOCCHIO DI Collodi. Vi riproponiamo il video alla luce del racconto dell’autore.

D.Quando hai deciso che la musica sarebbe stata la tua strada?

R.A. : La musica in casa c'è sempre stata, ho una famiglia parecchio

festaiola,  sono cresciuto suonando e cantando, ho sempre voluto

fare questo mestiere, da che ne ho memoria. 

D.Quali sono state le tue influenze musicali?

R.A. Il cantautorato italiano ed americano di matrice storica ma anche

il punk e il post punk. Amo visceralmente artisti molto diversi tra loro

per lingua, collocazione storica e genere musicale. Nella mia formazione ha fatto notevole parte la musica classica, in particolare Bach, Rachmaninov e la musica zigana.

D. Mi racconteresti di come è nato il tuo singolo?

R. A. Un Sabato pomeriggio prima di andare a suonare stavo cambiando le corde e dando un’aggiustatina ad una vecchia e bellissima Gibson J-50 di Marco Pedrazzetti, l’attore che interpreta Pinocchio nel videoclip. Tra una sistemata e l’altra uscì questo riff, mi piacque subito, nulla di lontano da un tipico giro country ma sentivo che c’era qualcosa di più. Percepivo Napoli e pure del blues. La sera, per strada raggiungendo il locale, notai una miriade di cartelloni pubblicitari di svendita. “Fuori Tutto”, “Vendo Tutto”, “Svuota Tutto”. Un titolo perfetto. Nei giorni successivi completai tutto il testo, l’Italia in svendita a poco prezzo. 

D.Quali sono prossimi progetti in cui sarai coinvolto?

RA: Attualmente sto tenendo diversi concerti accompagnato dalla mia band  "The Good Samaritans", il live mi dà una soddisfazione ed un'energia incredibile, tutto il mio tour è supportato anche da Amnesty International, organizzazione della quale sono partner ufficiale.  In autunno uscirà il mio secondo singolo "Considerazioni Notturne" accompagnato dal video, insieme a "Patagonia" altro brano con video. E' invece appena partita su www.musicraiser.com la campagna di crowdfunding dove i miei fans possono contribuire al mix e mastering dell'intero album, che uscirà per l'inverno. Chi mi sosterrà potrà godere di interessanti ricompense, tra cui ingressi omaggio al concerto di presentazione, cd, magliette e un sacco di cose carine.

D. Raccontami di come inizia una tua giornata.

R.A. Mi alzo di buon'ora, non eccessivamente presto, le mie giornate sono molto fitte, lavoro fino a tarda sera. La mattinata la passo studiando, almeno tre ore, poi mi alleno in palestra, inoltre pratico pugilato ed arti marziali. Quando posso, se mi avanza tempo, scrivo canzoni sempre di mattina, altrimenti di notte.  Lo studio, l'allenamento e la meditazione sono parti integranti della mia vita, quando me ne devo privare mi sento senz'aria e la giornata non parte nella maniera corretta. Anche se sono tendenzialmente hippy, per apertura mentale e tranquillità interiore, mi pongo dei paletti fissi, con rigore e metodo.

 

Ultima modifica il Domenica, 06 Luglio 2014 00:17

bianco.png