Lunedì, 30 Maggio 2022 10:23

Musica. “Note di cronaca” del cantautore Stefano Corradino, il cui ricavato andrà ad Amnesty International

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

L’Italia scopre un nuovo cantautore: Stefano Corradino, giornalista di RaiNews24, direttore di Articolo21, blogger de “Il fatto quotidiano”. Un po’ Guccini nell’impegno civile e un po’ Paolo Conte nello stile, pur con una personalità assolutamente originale, la sua è un’iniziativa nata a febbraio 2022 da un crowdfunding che aveva puntato su un tetto di diecimila euro e, ad oggi, ne ha raccolti oltre quattordicimila. 

Questo il messaggio che Stefano aveva lanciato attraverso i social: “Buongiorno, la gran parte di voi mi conosce come giornalista (da 20 anni in Rai). Ma ho un'altra grande passione, quella musicale. Canto e suono praticamente da quando ero in fasce… E così ho voluto unire le mie due grandi passioni con il progetto di un disco! Ho scritto testi e musica di 7 brani (canto e suono io) basandomi su 7 storie che ho raccontato negli ultimi anni nei miei servizi televisivi per Rainews su temi di attualità (immigrazione, morti sul lavoro, violenza contro le donne, diritti umani negati, mafie, giornalisti uccisi, un brano sul dramma del Covid…). Il titolo del disco sarà “Note di cronaca”. Racconto la storia di Yaya, rifugiato della Costa d’Avorio fuggito dalla guerra e nel viaggio per venire in Italia ha perso moglie e figli e per fortuna si è salvata la piccola Deborah, l’unica figlia che gli è rimasta. Parlo di Lisa, giovane e bella ingegnere (e talento della pallavolo), morta sul lavoro in un tragico incidente. Stefano Cucchi e la battaglia di verità e giustizia della sorella Ilaria. Federica Angeli e la sua lotta coraggiosa contro le mafie in un dialogo con il figlio sul valore della lotta contro la criminalità. Ilaria Alpi la giornalista Rai uccisa in Somalia mentre cercava la verità sui traffici di armi. Arianna, figlia di Ginevra, che le è stata sottratta e affidata al padre. Lei è un'insegnante amata e rispettata. E non può vedere la figlia da dieci anni a causa di un'assurda vicenda giudiziaria. E poi il Covid. Una canzone scritta mentre ero in giro tra le terapie intensive degli ospedali ed è un omaggio al personale sanitario”.

Dalla mezzanotte del 21 maggio “Note di cronaca” di Stefano Corradino si può ascoltare su tutte le piattaforme streaming. Dal mese di giugno saranno disponibili anche i videoclip di tutti i brani. L’album, con la copertina realizzata dal noto vignettista e illustratore, Mauro Biani, e con la produzione artistica di Stefano Profeta, esce con l’etichetta Carpe Diem e sarà pubblicato in vinile in edizione limitata nelle prossime settimane. Il ricavato delle vendite sarà devoluto ad Amnesty International.

Il primo pezzo che Stefano ha scritto è “Contagio”, un motivo di respiro molto godibile e di esperienza universale, con un ritornello che gioca con i termini di “contagio”, “canta Giò” e “conta Giò”. L’ispirazione gli è venuta durante il periodo della pandemia ed è in qualche modo autobiografica perché Corradino, come inviato di RaiNews24, durante i lunghi mesi del Covid ha fatto tanti straordinari in giro per le terapie intensive. Più sotto il link dove si può ascoltare la canzone. Intanto Stefano ha già iniziato le serate per presentare le sue composizioni, l’Italia dei diritti umani può raccogliersi attorno a un nuovo cantautore.

Da “Note di cronaca” Stefano Corradino in “Contagio”

https://www.youtube.com/watch?v=51zvA9RP674&list=RDMM51zvA9RP674&start_radio=1

Ultima modifica il Lunedì, 30 Maggio 2022 10:30
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

bianco.png