Venerdì, 03 Gennaio 2014 18:48

A Francesca Ferraiuolo e Antonio Schipani il Premio Zona Sud Arte Contemporanea

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nelle foto: Francesca Ferraiuolo: “Falco”, 2013, tecnica mista cm. 70x50x50 Nelle foto: Francesca Ferraiuolo: “Falco”, 2013, tecnica mista cm. 70x50x50

ROMA - La prima edizione del “Premio Zona Sud Arte Contemporanea” si è conclusa con la proclamazione dei vincitori ai quali sono stati attribuiti i riconoscimenti in palio: al primo classificato una mostra personale al PDAC (Palazzo Ducale Arte Contemporanea) di Maierà (Cs), inserita nella programmazione estiva, e al secondo classificato l’assegnazione di “una residenza d’artista” della durata di quattro giorni nel corso della quale dovrà realizzare una decorazione urbana per il Comune di Belvedere Marittimo, utilizzando il laboratorio  di ceramica d’arte organizzato e gestito dal Comune medesimo.

La giura di artisti composta da Angelo Aligia, Giulio Telarico, Fulvio  Longo e Pino La Fauci ha assegnato il primo premio, ex aequo, a Francesca Feraiuolo e Antonio Schipani e il secondo premio a Gianluigi Ferrari.

Il Premio Zona Sud è nato dalla collaborazione del PDAC di Maierà con lo” Spazio Zona Sud Arte Contemporanea” (atelier Aligia) ed è abbinato a “Venite adoremus”, la mostra d’arte contemporanea allestita nello Spazio Expo Zona Sud in località Vrasi di Maierà (aperta fino al 31 gennaio), curata da Andrea Romoli Barberini (direttore artistico del PDAC) dedicata quest’anno alla “Cultura dell’accoglienza, sostegno della speranza” ispirata ai tristi fatti di Lampedusa e, più in generale, ai problemi dell’immigrazione, che da questa sua seconda edizione si è trasformata in rassegna a cadenza annuale riservata ai giovani artisti.

Mostra e Premio sono patrocinati dal MiBAC, Soprintendenza BSAE Calabria, dall’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, dalla Provincia di Cosenza, dalla Diocesi di San Marco Argentano/Scalea, dal Comune di Maierà (Cs) e dal Comune di Belvedee Marittimo (Cs).  

 

 

bianco.png