Cinema & Teatro

Un film di Alain Ughetto che racconta la nostra migrazione

ROMA - “La Santa sulla scopa “è un atto unico, scritto da Luigi Magni e presentato al pubblico per la prima volta nel 1986. Periodo in cui la sua riflessione verteva sulle reazioni popolari del passato, di fronte ai grandi temi del sacro e dell’autorità, riproposti tra storia e leggenda, farsa e dramma.

Nel giorno in cui Monica Vitti avrebbe compiuto gli anni, era nata il 3 novembre del 1931, alla Casa del cinema di Roma è stata presentata la biografia di Laura Delli Colli -  ex presidente della festa del cinema di Roma, Presidente del SNGCI, sindacato nazionale dei giornalisti cinematografici italiani – dal titolo “Monica. Vita di una donna irripetibile”. Moderava Laura Squillaci, giornalista di RaiNews24; contribuivano al ricordo le attrici Carolina Crescentini e Chiara Ferrara. 

Nella capiente sala del teatro Brancaccio a Roma è stato presentato “Ragazzaccio”, la nuova fatica cinematografica di Paolo Ruffini, che l’ha scritta, diretta e prodotta.

Note di regia: Per Luigi Pirandello la vita è una “soglia” troppo affollata del “nulla”... E tutta la sua opera ruota attorno a questo “nulla” affollato di “apparenze”, di ombre che si agitano nel dolore e nella pazzia. Solo “i personaggi” sono “veri” e “vivi”.

Mercoledì, 02 Novembre 2022 10:36

Teatro Ciack. La Santa sulla Scopa. 5 e 6 novembre

Scritto da

ROMA - Sabato 05 e domenica 06 novembre al Teatro Ciak di Roma arriva La santa sulla scopa, capolavoro di scrittura del grande commediografo e regista cinematografico Gigi Magni, profondo studioso e conoscitore della Roma Papalina e Risorgimentale. A interpretarlo Sandra Collodel e Franca D’Amato, nei panni rispettivamente di una suora e di una strega. 

ROMA - Al cinema Farnese Arthouse di Roma, storica sala d’assai, oggi ancor più attiva per il programma di titoli indipendenti, festival cinematografici ed eventi culturali, si è conclusa la premiazione della VI edizione del Premio Zavattini.

bianco.png