Cinema & Teatro

Domenica, 19 Dicembre 2010 17:02

“Le avventure di Sammy”, cartoon da non perdere

Scritto da

ROMA - Ben Stassen , regista dell’emozionante cartone animato “Le avventure di Sammy”, il più visto in questo momento nel mondo,  parla così del targarughino di mare, protagonista del suo film: “Quando nasce Sammy è talmente piccolo da non riuscire a sollevarsi per uscire dal nido.

Giovedì, 16 Dicembre 2010 18:37

“The tourist”, spy movie forgiata con lusso

Scritto da

ROMA - “Volevo fare un film che diventa una di quelle esperienze in cui ti siedi e ti godi la vita per un paio d’ore” dice Henkel von Donnersmarck, già regista de “Le vite degli altri”, per il quale ha meritato quaranta premi internazionali e l’Oscar nel 2007. Nei fatti “The tourist”  è un film con molti lussi: l’ambientazione a Parigi e a Venezia, due attori bellissimi, carismatici, talentuosi, una storia d’amore con mistero e suspence, colpi di scena e intricati sentieri, rivelazioni annunciate e mai fatte, avventura,  fato, lussi  che per alcuni possono rivelarsi indigesti, per altri assolutamente irresistibili.

ROMA - Ci sarebbe da chiedere all’autore-regista Marco Zadra cosa avesse nella testa quando ha deciso di realizzare lo spettacolo “ Il Mistero del calzino bucato”.

ROMA - Bazil ha una pallottola conficcata in testa e un padre morto molti anni prima a causa di una mina antiuomo.

“In a better world” di Susanne Bier, regista danese, è nelle sale cinematografiche dopo aver mietuto meritati successi ai concorsi cui ha partecipato, come all’ultimo Festival Internazionale del Film di Roma

ROMA - Si dice che possiedono “la bellezza del somaro”  i giovani, ai quali l’età verde da freschezza senza sforzo . Più difficile è convivere con l’idea del tempo che avanza,  la malattia, la morte. Così la vera bellezza può essere la capacità di apprezzare la vita nei suoi valori più profondi e cogliere ciò che di eterno c’è  in questo passaggio dove nulla è per sempre.
Incentrato su questo argomento  serissimo “La bellezza del somaro” di Sergio Castelletto, scritto dalla moglie Carmen Mazzantini, narra  dell’architetto Marcello (Sergio Castellitto) e della psicologa Marina (Laura Morante), coppia di cinquantenni dinamici, illuminati, tolleranti e genitori di Rosa (Nina Torresi),  con i suoi diciassette anni lanciata verso il futuro. Poi ci sono gli amici di Marina e Marcello quali il manager Valentino e la moglie Raimonda. Il cardiologo Duccio,  appesantito dagli anni e dagli sperperi, messo a tappeto dalla recente separazione dalla moglie Delfina (la bravissima Lidia Vitale, per l’occasione invecchiata) che è una giornalista, inviata di guerra e  in guerra contro tutti e tutto. Ci sono i giovani amici della diciassettenne Rosa e il suo fidanzatino Luca, rincretinito dalle canne. Il film inizia proprio con una crisi sentimentale tra i due adolescenti, consumata durante una festa nella quale gli ospiti sono identificabili  con tipi psicologici noti alla nostra quotidianità. Infine sbarca alla festa Armando (Enzo Jannacci) che dalla diciassettenne Rosa viene presentato come il nuovo fidanzato. Armando ha settant’anni e non nasconde la sua vecchiaia; in quella sorta di famiglia allargata l’ imprevisto spezza gli equilibri e squarcia  tabù con cui fare i conti. Quale finale per l’inconsueta vicenda?
La grottesca commedia della Mazzantini, pur vantando un bravo regista e un cast di tutto rispetto, risente della confezione intellettuale, di un copione dai dialoghi studiati e calibrati, che tolgono mordente e capacità di coinvolgimento, l’ambizioso film è più dissertazione a tema che racconto.

  • USCITA CINEMA: 17/12/2010
  • REGIA:  Sergio Castellitto
  • PRODUZIONE: Cinemaundici
  • DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Pictures Italia
  • PAESE: Italia 201
  • 0
GENERE: Commedia
  • FORMATO: Colore

Trailer

Venerdì, 10 Dicembre 2010 12:51

A Nanni Moretti il premio Charlie Chaplin 2010

Scritto da

Come al solito, “Italia oggi” e “Il Giornale” protestano senza ragione.

bianco.png