Martedì, 24 Aprile 2012 15:24

“Quella casa nel bosco”: quel “però” che la clip non svela. Recensione. Trailer

Scritto da

ROMA - Davanti ad un titolo come “Quella Casa Nel Bosco” (“The Cabin In The Woods”) non si può non pensare di essere di fronte ad un remake di uno dei cinquecento film horror con lo stesso titolo usciti dagli anni ’70 fino all’altro ieri.

Se ci si dovesse inoltre fare un’idea della trama e dell’originalità della pellicola opera prima di Drew Goddard basandosi sul trailer o sulle sinossi che si trovano qua e là, si rischierebbe di sottovalutare il prodotto associandolo ad uno dei mille film con titoli magari non sempre uguali a “Quella casa nel bosco” ma con la stessa trama.



Ardua è l’impresa di chi, per promuovere il film, deve cercar di far capire che alla base di “Quella Casa Nel Bosco” c’è un’idea non proprio geniale ma dallo svolgimento quantomeno brillante; il rischio spoiler è incombente e quindi ci si limita a parlare di questo gruppetto di ragazzi americani più clichè che mai in viaggio verso una casa disabitata di un cugino di uno di loro; la casa ovviamente è sita in un luogo ignoto dai gps e dove nessun cellulare ha ricezione, inoltre prima d’arrivare alla meta si faranno dare indicazioni da un vecchio benzinaio sputa sangue che veste il sempre più canonico ruolo dell’ “you-are-doomed-guy”.

Tutto già visto, già sentito, si sa già come andrà a finire. Ma c’è un però, ed è quel “però” che i trailer non possono svelare; ragion per cui o si punterà su un nutrito passaparola del pubblico, cosa che nei generi come l’horror capita più che spesso dal momento che lo zoccolo duro dei fanatici del genere tende a vedere tutto e sempre senza preoccuparsi di una trama già sentita o di un film di cui si parla male.

Ma “Quella Casa Nel Bosco” non è nulla di tutto ciò. Il giocare con i clichè del genere (cosa anch’essa ovviamente già fatta mille volte tanto da poter diventare un clichè a sua volta) è divertente e divertito, tanto da poter segnare forse una piccola svolta nel genere “ragazzi stupidi americani che vanno in una casa desolata per divertirsi e poi muoiono tutti in modo atroce”.
Giungerà nelle sale il 18 maggio, capiremo se effettivamente è un film brillante o meno dagli incassi italiani (se non lo vedrà nessuno o in pochi forse siamo di fronte ad un capolavoro).


USCITA CINEMA: 18/05/2012

GENERE: Horror, Thriller

REGIA: Drew Goddard

SCENEGGIATURA: Drew Goddard, Joss Whedon

ATTORI: 
Richard Jenkins, Bradley Whitford, Chris Hemsworth, Fran Kranz, Kristen Connolly, Anna Hutchinson, Jesse Williams, Brian J. White, Jodelle Ferland, Tom Lenk, Amy Acker, Patrick Gilmore

FOTOGRAFIA: Peter Deming

MONTAGGIO: Lisa Lassek

MUSICHE: David Julyan

PRODUZIONE: Metro-Goldwyn-Mayer, Mutant Enemy

DISTRIBUZIONE: M2 Pictures

PAESE: USA 2012

Quella casa nel bosco - trailer

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

Ragazza di vita

Bellissima...  abitava nel suo corpo puro ma in egual tempo ingombrante nella sua sensuale pienezza. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Odd agency, artigiani dell’hi-tech tra reale e virtuale a lavoro per la cultur…

Odd agency, artigiani dell’hi-tech tra reale e virtuale a lavoro per la cultura. Intervista

Abbiamo parlato con Fabrizio Pedone, socio della start up che, utilizzando intelligentemente la tecnologia, realizza eventi multimediali di grande qualità, in particolare video mapping 

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

“Ti ho visto negli occhi”. Il rapimento di Anna Bulgari e Giorgio Calissoni …

“Ti ho visto negli occhi”. Il rapimento di Anna Bulgari e Giorgio Calissoni in un docu-crime di denuncia

Un racconto dettagliato di eccezionale impatto emotivo  rivissuto  dai suoi protagonisti  

Elisabetta Castiglioni - avatar Elisabetta Castiglioni

Sport

E se fosse l'anno buono della Roma?

E se fosse l'anno buono della Roma?

Ad inizio campionato non era ritenuta tra le favorite per la lotta allo scudetto.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]