Lunedì, 31 Gennaio 2011 16:33

Sag Awards. Premiato “Il discorso del re”, in odore di Oscar

Scritto da

LOS ANGELES - “Il Discorso del Re” si è aggiudicato ai Sag Awards il premio per il migliore ensamble di attori. Colin Firth, è il migliore attore protagonista per l’ interpretazione di Re Giorgio VI, obbligato suo malgrado ad accettare la corona  e affetto da gravi problemi di balbuzie. 

Dopo Golden Globes e Sag è facile fare previsioni per gli Oscar: “Il discorso del re”, forte di dodici nomination è il favorito, tanto più che Tom Hooper, il regista ,  è stato insignito  anche dal Dga, il premio istituito dal sindacato dei registi.
Premiato The Fighter per i migliori attori non protagonisti,  Melissa Leo e Christian Bale. La statuetta per la migliore attrice protagonista è andata a Natalie Portman per Black Swan.
Per il piccolo schermo: migliore ensamble drammatico è Boardwalk Empire, serie sul proibizionismo che ha visto il suo protagonista, Steve Buscemi come migliore attore drammatico. Il corrispettivo femminile è andato a Julianna Margulies, per The Good Wife.
Fra le commedie,  migliore insieme di attori è quello di Modern Family, migliore attore è Alec Baldwin per 30 Rock, migliore attrice Betty White per Hot in Cleveland.
Ernest Borgnine, 94 anni, è stato premiato alla carriera, il Life Achievement Award. A presentare l'attore è stato Morgan Freeman che, ricordando le origini italiane di Borgnine ha pronunciato nella nostra lingua un detto: 'La vita è quello tu ne fai'. Borgnine ha ricordato che fu la madre a consigliarlo: "Ti piace fare l'arlecchino in mezzo alla gente, perchè non lo fai di professione?".
Al Pacino, che non era presente, ha vinto la statuetta per il migliore attore di una miniserie per You Don't Know Jack, mentre il corrispettivo femminile è andato a Claire Danes, per Temple Grandin.

bianco.png