Venerdì, 23 Gennaio 2015 15:28

Teatro Porta Portese. “L’Altra Domenica”, R-Esistenza Jazz Festival

Scritto da

ROMA - L’Associazione “Entroterra”nasce un anno fa con l’intento di sostenere l’affermazione di linguaggi inventivi e critici, di proporre contenuti non legati alla moda o a quel sistema macro mediatico, che molto spesso, alimenta la pigrizia dell’immaginazione e il conformismo del pensiero.

L’idea nasce dal desiderio di creare uno spazio aperto, polifunzionale, che diventi luogo di scambio e di confronto. Partendo da questi presupposti  e grazie alla preziosa  collaborazione del Teatro Porta Portese  nasce l’iniziativa “l’Altra Domenica”: una serie di appuntamenti culturali  legati al mondo della  musica, della letteratura e del cinema, grazie anche al contributo del  Medfilm Festival.

Questo è lo spirito che anima “l’Altra Domenica”, una domenica alternativa ricca di spunti , contenuti e dibattiti in cui  all’intrattenimento si coniuga la  riflessione. 

In quest’ambito si collocano i nuovi appuntamenti del R-Esistenza Jazz Collective, dopo il successo della tre giorni di musica e dibattiti organizzati a settembre 2014 presso Eutropia Festival.In tutto questo tempo l’attività del collettivo, che opera per ridare visibilità a questo linguaggio musicale, il jazz, troppo spesso lasciato in disparte dalle manifestazioni sostenute dalle amministrazioni, non è stata sospesa, anzi, proprio dal risultato di tante riunioni e dibattiti nasce “L’Altra Domenica Jazz” tre appuntamenti in cartellone al Teatro Porta Portese in collaborazione con Ass. Culturale Entroterra.Ricchissimo il cartellone, che propone le esibizioni dei musicisti più affermati del vastissimo panorama del jazz italiano e non solo (programma completo in allegato)

Il primo appuntamento è fissato per il 1 febbraio e si aprirà con un dibattito sulle motivazioni e sugli ottimi risultati finora ottenuti dal Collettivo.

La musica sarà protagonista sul palco del teatro dalle 21.00

Inaugura la “L’Altra domenica Jazz”:

1 febbraio 2015

h.19.30 al Caffè del Teatro Parlando di R-Esistenza jazz”

A seguire:

h. 21.00 KHELE’ un progetto di Marco Brezza 

Marco Brezza – alto and soprano sax – flute - bansuri

Gaetano Ferrara – electric bass

Alex Barberi – drum – percussions

Un universo di simboli e di enunciazioni evocative che trovano nel processo improvvisativo e nelle modalità operative prescelte l’evoluzione dinamica di un autentico viaggio sonoro in continuo divenire.  KHELE’ presenterà il suo suggestivo sound commentando musicalmente il documentario di Ron Fricke “Baraka”, che significa “Benedizione”, viaggio nella bellezza naturale e culturale tra le contraddizioni del nostro pianeta

h. 22.00 Antonio Apuzzo Strike! Songs of yesterday, today and tomorrow

Costanza Alegiani – voce

Antoni Apuzzo – clarinet – bass clairenet- alto sax – tenor sax

Luca Bloise – marimba

Sandro Lalla – double bass

Michele Viletti -batteria

Il nuovo ensemble capitanato da Antonio Apuzzo, un quintetto che vede la presenza di vecchi compagni di avventure musicali e nuovi, come la cantante Costanza Alegiani (da segnalare il suo recente “Fair is foul and foul is fair”) e il batterista Michele Viletti(attivo con il suo lavoro Masileyo). Composizioni di Apuzzo, Ornette Coleman, Charles Mingus, Charlie Haden, Gentle Giant

Teatro Porta Portese

Via Portuense 102 

Orario ingresso 19.30 

Infoline Entroterra: 06. 87979550 oppure Teatro 06 87979550

Ingresso 10 Euro