Mercoledì, 27 Aprile 2016 12:28

Film. “La coppia dei campioni”. Recensione e videointerviste

Scritto da

ROMA - Per ridere non bisogna aspettare Natale. La Coppia dei Campioni è un film che esce in sala lontano dal periodo dei cinepanettoni ma ne ha la stessa pasta. Profetico il titolo.

Il regista Giulio Base infatti, nella prima commedia da lui scritta e diretta, ha scommesso su una nuova accoppiata di campioni della comicità: Massimo Boldi e Max Tortora. Il milanese con oltre 40 anni di risate sotto l’albero alle spalle, trova nell’attore romano il suo nuovo partner. “Quando si lavora in coppia o c’è subito l’intesa o uno si riduce a fare la spalla dell’altro – spiega Boldi – tra noi invece si è creato immediatamente  feeling e questo ci ha permesso anche di improvvisare molto”.  Fa eco Max Tortora: "Avete visto Massimo che grande attore che è? Quanti registri ha, quando vuole può far piangere, ridere, commuovere, è stato un piacere lavorare insieme".

La coppia dei campioni – servizio di Maria Teresa Squillaci

Nel cast della pellicola, al cinema dal 28 aprile, vedremo anche Anna Maria Barbera, Massimo Ceccherini, Loredana De Nardis, Pia Lanciotti, Carol Visconti, Flora Canto, Lucia Guzzardi, Valerio Base e Livio Beshir. Ma la Coppia dei Campioni è un two men show. 

Massimo Boldi è ancora una volta il dottor Fumagalli, milanese doc diventato direttore marketing di una grande azienda grazie ai contatti della moglie. In quella stessa società Zotta (Max Tortora) è magazziniere: verace romano e romanista senza un soldo, è nato e cresciuto a Tor Pignattara. I due non potrebbero essere più diversi ma verranno sorteggiati alla lotteria aziendale per andare insieme a vedere la finale di Champions League a Praga. Tra avventure e disavventure in giro per l’Europa, allo stadio non arriveranno mai ma nascerà una nuova amicizia.

“Volevo creare una storia che andasse al di là del solito film comico – spiega Giulio Base - ci ho messo dentro, le cose che amo, i viaggi, cinema, il calcio, c'è una certa volontà di unire le diversità".

La coppa dei campioni - Intervista a Giulio Base di Maria Teresa Squillaci

La storia della convivenza forzata tra un milanese e un romano è vista e rivista, così come il road movie fatto di vicissitudini rocambolesche. Alle bellone più o meno vestite, alle parolacce, alle battute più o meno esplicite ma anche alle gag, ai giochi di parole e ai meccanismi da commedia degli equivoci, è stato lo stesso Boldi ad abituarci in tanti anni di Vacanze di Natale di qua o Matrimoni di la. Ma l’elemento nuovo della Coppia dei Campioni è proprio la coppia che convince e funziona.

“Da circa 40 anni faccio il film di Natale. Girare questo film è stato una sfida perché il mio obiettivo era trovare una commedia in grado di riportare il pubblico al cinema – ha commentato l’attore milanese - È un’opera molto diversa da Fratelli d’Italia o Tifosi”.

È vero infatti che, nonostante il titolo, lo sport non ha un ruolo fondamentale nel film che è anche una storia sentimentale oltre che comica. Ma la passione calcistica è un elemento costante, almeno per Max Tortora: “Nel film come nella vita sono un grande tifoso della Roma, viva il capitano Totti, ci ha dato delle soddisfazioni meravigliose quest'anno, per quello che ha fatto in queste ultime giornate me è come se avessimo vinto lo scudetto”.

Un bis con Massimo Boldi? “Ci stiamo lavorando…con lui farei altri trenta film”.

DATA USCITA: 28 aprile 2016

GENERE: Commedia

ANNO: 2016

REGIA: Giulio Base

ATTORI: Massimo Boldi, Max Tortora, Matthew Reynolds, Massimo Ceccherini, Anna Maria Barbera, Pia Lanciotti, Enzo Casertano

SCENEGGIATURA: Giulio Base

FOTOGRAFIA: Giovanni Galasso

MONTAGGIO: Claudio Di Mauro

MUSICHE: Andrea Farri

PRODUZIONE: Combo Produzioni, Notorious Pictures con Rai Cinema

DISTRIBUZIONE: Notorious Pictures

PAESE: Italia

Durata: 88’