Martedì, 24 Aprile 2018 09:20

“Loro 1”. Caricatura del Cavaliere e del suo stuolo di nani e ballerine. Recensione

Scritto da

Nani, ballerine, cocainomani il cui maggiore investimento è portare giovanissime disponibili al potente, ministri che perdono la testa davanti al sesso e diventano ricattabili, sgambetti, invidie, il tutto avvolto nel lusso. In tale caravanserraglio, dove non mancano pecorelle che stramazzano senza biberon, ove i personaggi possono essere immaginati ma non citati con il vero nome, é riconoscibile con il suo Veronica Lario, alla quale è attribuita, a ragione o a torto, una sorta di saggia autorevolezza.

Di sicuro, in una società patriarcale e fallica, rappresenta il femminile pensante. Tutto il resto è primitivo, primordiale, kitsch. Berlusconi è sullo sfondo, vive in un’idilliaca Sardegna e fa buttare nella spazzatura un sacco con D’Alema.

Non si tratta di un film biografico, piuttosto un ritratto caricaturale antropologico, che distorce per evidenziare i connotati di una classe dirigente, che gli italiani hanno eletto attorno a un uomo che, di tale cultura non era che il simbolo circostanziale, incentrato tra gli avvenimenti accaduti tra il 2006 e il 2010. Loro 1 è solo la prima parte del lavoro di Sorrentino, la seconda sarà nelle sale il 10 maggio.

 Certo sullo schermo cinematografico la ripetizione ossessiva di “tette e culi” potrebbe dare fastidio, ma chi riuscirebbe a negare che queste erano le passioni del Cavaliere, riverberate anche dalle sue televisioni? L’uso della cocaina in questa corte è sicuramente accentuato, ma allo spettatore arriva il messaggio di base: “Loro”più che essere in sintonia con la realtà cercavano il piacere sino allo stordimento. L’affresco impressionistico e impietoso ha per oggetto l’ambizione sfrenata al denaro, al sesso, al potere.

Ma non è forse anche questa la meta dell’italiano qualunque? Non è forse stato Silvio Berlusconi esempio per il popolo? Non usava un linguaggio che la maggior parte della gente comprendeva? E una domanda si pone d’obbligo giacché il popolo italiano per quasi un ventennio ha messo in mano il paese a Berlusconi: loro non siamo forse anche noi?

  • DATA USCITA: 24 aprile 2018
  • GENERE: Biografico, Drammatico
  • ANNO: 2018
  • REGIA: Paolo Sorrentino
  • ATTORI: Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Lorenzo Gioielli, Ricky Memphis, Alice Pagani, Elena Cotta, Iaia Forte, Duccio Camerini, Yann Gael, Mattia Sbragia, Max Tortora, Milvia Marigliano, Michela Cescon, Caroline Tillette, Roberto Herlitzka
  • PAESE: Italia
  • DURATA: 104 Min
  • DISTRIBUZIONE: Universal Pictures

Loro 1 - Trailer

 

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

bianco.png