Martedì, 16 Novembre 2010 15:21

Dal web alle sale. Il debuttante Simone Damiani inventa un nuovo percorso cinematografico

Scritto da

“Torno subito”, primo “film” del debuttante Simone Damiani, inverte il tradizionale percorso. Non è ancora uscito ma è già un cult.

E’ una novità assoluta nel panorama cinematografico italiano, il film di Simone Damiani “Torno subito”. Ogni definizione gli va stretta. Non è un film tradizionale, del tipo produzione/distribuzione/sale. Non è un film sperimentale nel senso che esplora nuove tecniche cinematografiche. E’ un film nuovo nel suo concepimento.

Il trentenne Simone Damiani di Civitavecchia, studi artistici alle spalle, ha realizzato questo lungometraggio (80 minuti) in alta definizione e lo ha poi distribuito gratuitamente sul web. Niente trafile nelle anticamere di produttori renitenti, niente questue presso le case distributrici madri-matrone che condizionano le uscite dei film, in gran parte, perseguendo il profitto e non rischiando nulla o quasi.

Il film è stato realizzato nel 2008 ed oggi, dopo due anni, il percorso inverso, dal web alle sale, si concretizza. Uscirà il 21 novembre a Roma presso il cinema Detour di via Urbana e il 7 dicembre al cinema Palma di Trevignano (RM). Non è tanto non è poco, è una novità. E’ un nuovo inizio, e come tale va salutato.

Un parallelo viene alla mente. Nanni Moretti. Era il 1976 e il giovane Nanni realizzò in Super8 (la telecamera digitale di oggi) il suo primo film “Io sono un autarchico” con un gruppo di amici, tanta determinazione e voglia di crescere e sperimentare. Simone Damiani col suo “Torno subito” ha fatto lo stesso. Ce lo racconta lui stesso con delle sue note di regia: “Per me, fare cinema vuol dire partecipare ad uno sport di squadra. E’ la formazione che vince non è quella fatta di fuoriclasse, magari talentuosi ma egoisti. Il team vincente è quello dove si riesce a “fare squadra” … dove non ci si preoccupa dei risultati, ma si gioca con la consapevolezza che con tanto impegno e con un po’ di culo i risultati arrivano! Nessuno di noi credeva che ci saremmo riusciti quando ci siamo incontrati per la prima volta … Grazie ai Social Network ci siamo cercati e ci siamo trovati. Ed è successo. Abbiamo fatto un film. L’abbiamo immaginato, l’abbiamo girato e l’abbiamo montato. Ora dobbiamo distribuirlo. E vogliamo farlo sfruttando la Rete, grazie a tutti quelli che hanno fatto del web la propria seconda casa e la conoscono come le proprie tasche. Il film è stato girato in alta definizione reale. Questo formato permette un eventuale gonfi aggio in pellicola senza che l’immagine appaia sgranata, in vista dell’eventuale distribuzione cinematografica.”

Sembra quasi una profezia che si auto avvera, il percorso è iniziato.

Il film

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Per Aspera ad Astra

PER  ASPERA  AD  ASTRA Uomini di poca fede  deboli vi perdete  nel vostro cammino…  Niente è uguale  ogni paesaggio  ha la sua bellezza.  Mettete da parte la tristezza  la vita è fonte di gioia  per l’uomo stanco  tutte le fonti...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo d…

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo di prova per valutare l’efficacia delle mascherine chirurgiche

Dai laboratori la sperimentazione di un metodo di prova per valutare in maniera fisica l’efficacia e contrastare l’emergenza 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]