Mercoledì, 14 Marzo 2012 17:29

“Magnifica Presenza” : un film di Ozpetk con un grande Elio Germano. Recensione. Trailer.

Scritto da

ROMA - Pietro (Elio germano) è un pasticcere ventottenne, di origini siciliane, appena arrivato a Roma con il sogno di diventare attore. Viene ospitato dalla cugina Maria (Paola Minaccioni), che lavora in uno studio legale e ha una vita movimentata, anche sentimentalmente.

Hanno due caratteri diversi, lui è un ragazzo timido e sensibile, che cerca di aggiustare tutto e dare una mano. A lungo andare, nonostante tra i due ci sia un rapporto di grande complicità e di quasi fratellanza, Pietro decide di trovarsi un'altra sistemazione. Va in una nuova casa, dove scopre altri  inquilini particolari…  Abitanti speciali, con cui non sarà facile convivere, anzi a dirla tutta, all'inizio Pietro non vorrà vivere con loro né ascoltare quello che hanno da dirgli…
Ill nuovo film di Ferzan Ozptek,  in uscita il 16 Marzo,  parla di omosessualità, di tradimento, di transessuali bastonati e picchiati, della fatica di riuscire in ciò che si desidera. Situazioni differenti, viste  dagli occhi del protagonista interpretato dal grande Elio Germano. Nessun personaggio è mai facile, ma quello di Germano stavolta era realmente complesso e tuttavia da promuovere a pieni voti. Dello stesso parere  Ozpetek, che ha elogiato pubblicamente questo giovane attore.



Magnifica presenza
Un film di Ferzan Ozpetek
Con Elio Germano (Pietro), Margherita Buy (Lea Marni), Vittoria Puccini (Beatrice Marni), Beppe Fiorello (Filippo Verni), Paola Minaccioni (Maria), Cem Ylmaz(Yusuf Antep),  Claudia Potenza (Elena Masci), Anna Proclemer (Livia Morosini)
Fotografia: Maurizio Calvesi
Montaggio: Walter Fasano
Musiche: Pasquale Catalano
Prodotto da: Domenico Procacci
Una produzione di: Fandango e Faros Film con Rai Cinema
Realizzato in associazione con Intesa Sanpaolo SPA
Distribuzione: O1 Distribution
Uscita: 16 Marzo

Magnifica presenza - Traile

bianco.png