Alessandro Ambrosin

Alessandro Ambrosin

direttore responsabile

URL del sito web: http://www.dazebaonews.it

NEW YORK - C’era da aspettarselo che dopo la vittoria del magnate americano ci sarebbe stata intesa tra Washington e Mosca.

ROMA - L’algida Hillary Clinton, come l’hanno definita alcuni media statunitensi, ha fallito ancora una volta, lasciando il posto, questa volta, non al primo uomo di colore della storia americana, bensì a un magnate del mattone.

ROMA - Esattamente come accadde per internet i social network avrebbero dovuto rappresentare il punto d’incontro di una connessione globale tra tutti gli individui, dove la parola d’ordine doveva essere la conoscenza.

ROMA - Non si capisce perchè in un Paese come l’Italia, a forte rischio sismico, le case prefabbricate non abbiano mai preso piede se non durante le emergenze.

  • Dal 26 ottobre 2016 al 26 marzo 2017 al Palazzo degli Esami "va in scena" una grande mostra multimediale dedicata al pittore olandese che, con il suo stile unico e inconfondibile, ha gettato le basi dell’arte moderna

ROMA -  La conversazione nella trasmissione “trash” il Grande fratello tra Stefano Bettarini e Clemente Russo ha scatenato il putiferio.

Usb, Anpac e Anpav non ci stanno e confermano lo sciopero per il prossimo 22 settembre

ROMA - Italiani che giudicano, altri che condannano.

ROMA - Ci stanno provando con tutte le forze le organizzazioni degli studenti come Link e Udu contro il numero chiuso e i test di ammissione che continuano a creare una vera e proprio discriminazione, tra l’altro anti costituzionale. Ma per ora nulla cambia e la situazione universitaria italiana ha il sapore di un’ennesima sconfitta in cui la politica ha fatto poco o niente. Insomma, ormai da qualche anno a questa parte l’istruzione va sempre più verso un modello privatistico dove il denaro è quello che conta, il resto è fuffa.

Martedì, 06 Settembre 2016 12:54

Caso Muraro: Raggi, le bugie hanno le gambe corte

ROMA - Che brutta aria tira nella capitale. Un clima irrespirabile che fa pensare che da una Roma già stravolta dalla corruzione e dai loschi affari non ne usciremo più.