Visualizza articoli per tag: cinema

E’ il primo lungometraggio firmato da Michelangelo Antonioni, che fino ad allora si era fatto notare per un cortometraggio dall’argomento inconsueto ma evidentemente beneaugurante: N.U. Nettezza urbana, in sostanza, un documentario sulla raccolta dei rifiuti in città, l’ultimo guizzo del neorealismo già in fase di esaurimento.  

Etichettato sotto

In concorso a Cannes nel 2019, “Little Joe” dell’austriaca Jessica Hausner, è valso alla protagonista Emily Beecham il premio quale migliore attrice ed é stato designato Film della Critica dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani – SNCCI.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

Un drink fresco da bere mentre si gusta l'ennesima visione di 'Febbre da Cavallo', il cult movie firmato Steno e interpretato da Gigi Proietti, Enrico Montesano, Catherine Spaak e tanti altri attori e caratteristi che hanno reso grande il cinema italiano degli anni Settanta.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

VENEZIA - E’ il film più forte di Jean Renoir, forse il suo capolavoro, in un certo senso anticipatore del neorealismo italiano. Girato nel pieno degli anni Trenta, che videro in Francia una massiccia emigrazione dall’Italia fascista, il film è, dunque, una tragica storia d’italiani povera gente, emigranti appunti.

Etichettato sotto

E’ il primo film di Marco Ferreri, l’enfant terrible del cinema italiano che si è fatto subito conoscere con un’opera che ha passato più guai con la censura del suo stesso protagonista: denunciato, sequestrato, tagliato, cambiato nel titolo (diventò Una storia moderna), il film scontò la colpa di aver irriso ai sacri principi delle istituzioni dell’Italia degli anni Sessanta: la famiglia, il matrimonio, la chiesa.  Forse Ferre

Etichettato sotto

VENEZIA - Saranno accessibili nelle VR Lounge di diverse istituzioni culturali nel mondo - oltre che online - le opere di Venice VR Expanded, la sezione di Virtual Realitydella 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (2-12 settembre 2020) della Biennale di Venezia. 

VENEZIA - “Detour – Deviazione per l’inferno” del 1945.  Piccolo noir di culto che fece conoscere anche da noi Edgar G. Ulmer, regista americano di serie B, ma meritevole di riscatto.

Etichettato sotto

La Biennale di Venezia ha il piacere di annunciare i due titoli che integrano e completano, Fuori Concorso, il programma della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, in programma dal 2 al 12 settembre 2020 diretta da Alberto Barbera

Etichettato sotto

PESARO - Grandissimo successo per il concerto inaugurale della 56a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema dedicato a Mirko Bertuccioli dei Camillas che si svolgerà a Pesaro sabato 22 agosto 2020 nella grande Piazza del Popolo. In meno di 24 ore sono andati esauriti tutti i biglietti in vendita sulla piattaforma di eventi Dice ( https://dice.fm - utilizzata anche per prenotare le proiezioni del Teatro Sperimentale e della Piazza).

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

VENEZIA - Il titolo originale The go-between (che in Italia abbiamo ribattezzato Messaggero d’amore) indica l’intermediario, colui che si trova in mezzo ad una situazione e fa da trait-d’union fra due parti diverse ma vicine.

Etichettato sotto