Visualizza articoli per tag: voto

ROMA - Sette milioni di elettori alle urne per eleggere sindaci e consigli di 564 Comuni. Si vota in particolare in due capoluoghi di Regione, Roma e Ancona e in 14 capoluoghi di Provincia, Avellino, Barletta, Brescia, Iglesias,Imperia, Isernia, Lodi,Massa,  Pisa, Siena,Sondrio, Treviso,Vicenza, Viterbo.

Pubblicato in Primo piano

Sono stati riaperti alle 7 di questa mattina i seggi per le elezioni comunali in 563 comuni. Si può votare fino alle 15

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

 ROMA – Oltre sette milioni di italiani chiamati al voto in tutta Italia per il rinnovo di centinaia di consigli comunali.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Giorgio Napolitano è stato rieletto presidente della Repubblica con 738 preferenze. Stefano Rodotà si è fermato a 217 voti; De Caprio ne ha presi 8, 12 le nulle, 10 le bianche e 6 le schede disperse. Preferenze anche per D'Alema (4), Prodi(2), Berlusconi (2), Schifani (1), Guccini (1).

Pubblicato in Primo piano

ULTIMORA - Fumata nera al secondo scrutinio per eleggere il Presidente della Repubblica. Il più votato è Stefano Rodotà, che però non raggiungerà la soglia dei due terzi dell'Assemblea, pari a 672 voti.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Sono partite a Roma le primarie del centrosinistra per scegliere il candidato sindaco in vista delle elezioni di fine maggio. I seggi dove i cittadini potranno votare hanno aperto alle 8 di questa mattina e chiuderanno stasera alle 20.

Pubblicato in Primo piano

ULTIMORA ORE 19,45 - È una fumata nera il risultato del primo scrutinio del Conclave. Il comignolo sul  tetto della Cappella Sistina alle 19,45 ha iniziato a emettere fumo nero. Per il nuovo Papa, come era nelle previsioni, bisognerà
attendere.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

A meno di tre settimane dal voto, nel bel mezzo di una campagna elettorale caratterizzata da una sola questione: riuscirà il centrosinistra ad avere la maggioranza anche al Senato?, propongo un rigoroso esercizio logico a quanti abbiano davvero a cuore il futuro dell’Italia e degli italiani.

Pubblicato in Il punto
Mercoledì, 19 Dicembre 2012 17:02

Forse ora si vota. Probabile data, il 24 febbraio

ROMA - Si andrà a votare il 24 febbraio. Giorgio Napolitano ha dato il suo benestare alla data indicata oggi dal ministro Cancellieri, che inizialmente aveva dato come probabile l'apertura delle urne il 17 febbraio. La ragione dello slittamento di una settimana è legata ai problemi organizzativi, in particolare per il voto all'estero. Questo è quanto ha spiegato la stessa Cancellieri oggi a Montecitorio.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Domenica, 28 Ottobre 2012 14:47

E' l'ora di alzare la voce

ROMA - Ormai non passa giorno che la corruzione, la truffa, il peculato e la malversazione nelle loro molteplici sfumature non riempiano le pagine dei giornali nazionali.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

bianco.png