Visualizza articoli per tag: Maremetraggio

Lunedì, 16 Marzo 2015 16:16

Cortinametraggio 2015. Ai nastri di partenza

CORTINA D'AMPEZZO (BELLUNO) - Ci siamo: il countdown è terminato e la 10a edizione di Cortinametraggio sta per iniziare. L'inaugurazione è prevista per il 18 marzo con una serie di eventi speciali, tra cui l'omaggio a Monica Scattini, fortemente voluto dalla presidentessa Maddalena Mayneri.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

CORTINA D’AMPEZZO - Via alla quarta edizione di Cortinametraggio, festival ideato e diretto da Maddalena Mayneri, con la partnership del Sngci che sabato sera consegnerà un premio speciale durante la serata di chiusura della rassegna. Anche quest’anno infatti il Sngci che ha appena annunciato i suoi Corti d’Argento - e ha collaborato con Studio Universal per la selezione del vincitore del Cinemaster 2013, Il SNGCI, per i Corti d’Argento, inoltre, consegnerà il Premio e una menzione speciale, confermando la sinergia con il festival scelta per dare un’occasione di visibilità al cinema più giovane.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto
Mercoledì, 30 Gennaio 2013 14:05

Maremetraggio e la Berlinale omaggiano Luca Marinelli

TRIESTE - Il festival cinematografico di Trieste anticipa ancora una volta le scelte dei curatori della Berlinale, che hanno voluto Luca Marinelli nella rosa delle Shooting Star 2013. A Maremetraggio Marinelli sarà il protagonista della prospettiva 2013.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

TRIESTE - Il Festival Internazionale del Cortometraggio e delle Opere Prime apre le iscrizioni per la sua quattordicesima edizione. In palio 10 mila euro per il miglior corto assoluto. E per il secondo anno consecutivo riparte il concorso per cortometraggi sul mondo della vela “SopraSottoVento”, in collaborazione con Barcolana.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

TRIESTE - Prima di lui ci sono stati Alba Rohrwacher, Michele Riondino,  Andrea Bosca e Michele Alhaique: ai quattro talenti protagonisti delle scorse edizioni della manifestazione, che punta da sempre sui giovani emergenti, Maremetraggio ha portato fortuna.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Mercoledì, 11 Luglio 2012 17:14

Maremetraggio. Tutti i premiati del 2012

TRIESTE - Boom di pubblico per questa 13° edizione del festival Maremetraggio: oltre 1000 gli spettatori serali, tra Teatro Miela e la nuova sede di proiezioni di Piazza Verdi.
Corposo e di qualità anche il programma di questa edizione, che in 7 giorni ha presentato 73 cortometraggi e 9 opere prime,  una “prospettiva” dedicata a Michele Alhaique e vari eventi speciali, dalla rassegna dedicata alla videoarte slovena al focus sul cinema indiano.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

TRIESTE - Il cinema italiano “invisibile” in nove lungometraggi, che esplorano da nord a sud gioie e dolori di un Paese in crisi e dimostrano la vitalità della settima arte in Italia. Sette i premi in palio per questa sezione, tra cui un premio coraggio a un produttore e un premio scommessa a un esordiente.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

MILANO – Mentre il governo è strenuamente impegnato per sabotare i referendum, cioè uno strumento di quella “volontà popolare” che i berlusconiani reclamano soltanto quando fa comodo a loro, nella capitale meneghina il Pdl è dilaniato dal caso Lassini, l’autore dei manifesti-vergogna che incitavano a cacciare le “Br dalle Procure”. Dopo il monito del Presidente Napolitano, le dimissioni del deplorevole artefice di una campagna vergognosa, il ramo di azienda del premier si spacca a metà, come una mela fra coloro che sostengono Lassini e coloro che invece deprecano il suo atto.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Il premier è in serie difficoltà. Martedì il gip dovrà esprimersi sul giudizio immediato  nei confronti di Silvio Berlusconi, mentre l'opinione pubblica è sempre più indignata dagli scandali di palazzo.

Pubblicato in Primo piano

MILANO – Al quotidiano della famiglia Berlusconi non devono aver preso bene la fuga di Vittorio Feltri e la sua “joint venture” con l’altro berlusconiano doc Maurizio Belpietro. Insieme rischiano di rosicchiare copie all’house-organ di Arcore, dopo aver acquistato percentuali di azioni del concorrente “Libero”.

Lo si scopre leggendo oggi un articolo, proprio sotto quello di testa. Titolo: “Nei guai il caposcorta di Belpietro. Per i pm sarebbe solo una montatura”, in cui si racconta quello che da mesi si sussurrava nelle redazioni, che cioè il famoso attentato a Belpietro avvenuto ai primi di ottobre, è stata pura invenzione del responsabile della scorta del giornalista. Troppe le incongruenze, troppe le cose che non tornano. Ora i magistrati avrebbero deciso di approfondire l’ipotesi “bufala”, che se si dimostrasse tale inguaierebbe il poliziotto.

In tempi di vacche grasse, a “Il Giornale” avrebbero lasciato perdere la storia, in ossequio ad un silenzioso “gentleman’s agreement” con l’altra colonna del berlusconismo italico, cioè “ mento d’oro” Belpietro. Ma adesso, pare che il motto del direttore Sallusti (che ha subìto anche la perdita del vicedirettore de Manzoni) sia diventato: “à la guere comme à la guerre” e quindi ogni arma è utile.

Certo, un bel colpetto basso, se si pensa soltanto alle roboanti dichiarazioni di “mento d’oro” subito dopo l’ipotetico attentato, alle dichiarazioni di stima bellicosa dei vari Straquadanio e Kapezzone, sempre pronti ad accusare la sinistra di un possibile clima di violenza, di un antiberlusconismo viscerale e irrazionale. Ora anche “Il Giornale” sottolinea la tendenza di area: le invenzioni.

Pubblicato in Primo piano

bianco.png