IL LIBRO

Un amore talmente grande ma… clandestino! Non a loro stessi ma agli occhi del sociale, di quella Storia che fa a pugni con l’Immaginario vincendo per la matematica precisione di regole e divieti morali.

“La figlia unica” di Guadalupe Nettel, edito da La Nuova Frontiera, narra di Laura e Alina, amiche per la pelle, unite da affinità fortissime, dal bisogno d’indipendenza e attuazione delle proprie aspirazioni.

L’omicidio accaduto a Roma nel 2016, per opera di Mauel Foffo e Marco Prati, due giovani di buona famiglia che hanno massacrato a martellate in un momento di obnubilazione e cupio dissolvi Luca Varani - un loro conoscente ventenne contattato per un festino di droga e sesso - aveva lasciato sgomento chi lo aveva saputo, anche solo dai giornali: se non c’è una causa può toccare a chiunque, questo il pensiero recondito. 

Scomparsa all’età di novantuno anni nel 2014, amatissima dai lettori per il suo stile scorrevole e vivo, la scrittrice inglese Elisabeth Jane Howard ha ricevuto il plauso della critica solo recentemente. 

“Questo non è un libro sui mormoni né su nessun altro credo religioso”, è la premessa di Tara Westover alla sua autobiografia: necessaria perché i pregiudizi secolari nelle quali l’autrice è stata ingabbiata dalla sua famiglia, non possono riferirsi solo a loro. Tutt’oggi, ad esempio, esistono nella nostra società superstizioni che portano ad avere paura dei medici, delle medicine, a rifiutare la realtà, per non parlare dei vaccini e, in un periodo di paura come quello che attraversiamo, esse sono affiorate in tutta evidenza.

A cosa serve la storia dell’arte? Qual è il compito dello storico dell’arte? Perché si conservano i manufatti e le opere? Che cosa muove le comunità e i popoli quando preservano o distruggono i simboli e le testimonianze ricevuti dal passato? Questi sono alcuni quesiti fondamentali ai quali Luca Nannipieri, critico d’arte, cerca di rispondere nel suo nuovo libro pubblicato da SKIRA editore A COSA SERVE LA STORIA DELL'ARTE

Mercoledì, 09 Dicembre 2020 19:46

Libri. Oltre il Covid: 365 idee per superare la crisi

Scritto da

Questo è un libro positivo! Racconta 365 imprese e le loro idee, tutte concretizzate, per superare la crisi causata dalla pandemia. 

bianco.png