Venerdì, 16 Settembre 2011 17:47

Viaggiare sulle ali della fantasia con le favole di Gozzano e gli ‘esercizi canini’ di Magnino

Scritto da

La prima edizione di Esercizi di stile di Raymond Queneau uscì nel lontano 1947, poco dopo la fine della seconda guerra mondiale. La pubblicò la Gallimard, una delle più grandi case editrici francesi, col nome di Exercices. Fece seguito nel ‘69 una Nouvelle édition con alcuni testi riveduti e corretti.

Si tratta di 99 esercizi di scrittura dove modi di dire, espressioni comuni e figure retoriche diventano strumenti raffinati con cui lo scrittore si cimenta nell’arte dello scrivere. Queneau ci ha insegnato dunque che non esiste un solo modo di scrivere una cosa, ce ne sono molti di più, magari nel suo caso 99, ma chi può conosce i confini della creatività umana.


Fino ad oggi questi esercizi di stile erano rivolti soltanto agli adulti. Persone già formate e istruite, amanti della parola scritta e parlata. Con l’uscita, in programma questo settembre, del libro di Gianni Magnino, Esercizi canini, per La collana bestiale diretta da Guido Quarzo della Notes edizioni, i bambini sono chiamati a diventare i narratori del futuro. Attraverso il gioco dei tanti modi di raccontare uno stesso fatto i più piccoli imparano a scrivere e divertirsi. Il libro è frutto della collaborazione tra l’autore e Guido Quarzo, che firma una breve presentazione. Si parte dalla storia di un cane che sporca davanti a un portone, la portinaia che esce e rimprovera il padrone per poi dipanarsi in quindici brevi e divertenti racconti narrati da diversi personaggi: dal pettegolo al dubbioso, dal pignolo a quello che fa diventare tutto strano e misterioso, dal teatrale a quello che esagera sempre qualsiasi cosa racconti. Il giovane lettore incontra quindici diversi narratori, quindici caratteri particolari, quindici differenti punti di vista, ognuno accompagnato dalle illustrazioni firmate da Anna Cola e Susanna Teodoro.


E sempre della casa editrice Notes è in uscita un altro delizioso libro dedicato ai più piccoli. La firma è del poeta italiano Guido Gozzano, Quando i polli avevano i denti, collana La carovana del nomade, con le splendide illustrazioni di Susanna Teodoro. Autore ai giorni nostri un po’ dimenticato a causa di best seller più commerciali che insabbiano una creatività ironica, scritta in un italiano raffinato e squisitamente leggibile, Guido Gozzano rivive in questa raccolta di fiabe destinate ai più piccoli ma lette, volentieri, dai più grandi. Quattro le fiabe riproposte: La camicia della trisavola, Il re porcaro, La cavallina del negromante, I tre talismani. E la mente viaggia volentieri sulla nuvola della fantasia dimenticando per qualche istante le angosce burrascose di una vita troppo cupa per essere apprezzata. Meglio farsi condurre per mano da quella breve filastrocca che ispira il titolo al volume: Quando i polli ebbero i denti/e la neve cadde nera/bimbi cari state attenti/c’era, allora, c’era, c’era...

 

bianco.png