Visualizza articoli per tag: racconti

Quando una disciplina diventa canale di memoria, ricerca, conoscenza di sé. 

Pubblicato in Romanzi & Racconti
Etichettato sotto

Un viaggio indimenticabile tra i ghiacci e i cieli d'Islanda alla ricerca affascinante  delle aurore boreali. E poi un piccolo imprevisto che, al rientro in Italia, continua a farmi pensare e riflettere. 

Pubblicato in Romanzi & Racconti
Etichettato sotto

L'inclusione. Cosa è? E' un concetto, un'idea, una teoria. Certo è anche tutto questo, ma è soprattutto terra e acqua, mani sporche e progetti concreti.

Pubblicato in Romanzi & Racconti
Etichettato sotto
Venerdì, 10 Aprile 2020 11:49

Note fuori margini. Sesto episodio: "E-Ducere"

Valerio, ragazzo non vedente, il primo alunno con disabilità che ho incontrato nella scuola.

Pubblicato in Romanzi & Racconti
Etichettato sotto

Esami di Stato sì, esami di Stato no? In modalità virtuale o in presenza? È  questa una delle domande più urgenti che i docenti, i ragazzi e le famiglie si stanno ponendo in questi giorni. 

Pubblicato in Romanzi & Racconti
Etichettato sotto

Le scuole sono chiuse, i teatri sono chiusi, la città di Milano è chiusa, in prima linea nella battaglia contro questo maledetto virus.

Pubblicato in Romanzi & Racconti
Etichettato sotto

Il terzo racconto di “Note fuori margine” ci porta faccia a faccia con un ragazzo di 12 anni oppositivo doc!

Pubblicato in Romanzi & Racconti
Etichettato sotto
Mercoledì, 08 Giugno 2016 09:45

Disordine (Seconda parte)

Il sistema però come le macchine è stupido, non è dotato di intuizione come ancora pochi esseri viventi lo sono. Non si preoccupa del fatto che ci possano essere degli individui che vivono nella clandestinità delle sue regole e si alimentano di esso per aumentare il loro odio nei suoi confronti.

Pubblicato in Falsi Principi
Etichettato sotto
Sabato, 21 Maggio 2016 16:04

Disordine (Prima parte)

La totale disinformazione, l'esclusione sociale dovuta alla sua situazione, le zero risorse di cui poteva disporre, portarono Sil ad un odio sempre più aspro per il mondo a lui circostante. Nella situazione di estremo degrado etico e materiale in cui la società si trovava, nessuno protestava per i propri diritti. Non c'erano concentrazioni di piazza, tafferugli, scontri, rivendicazioni. La rabbia popolare non esisteva; nessuno più lottava.

Pubblicato in Falsi Principi
Etichettato sotto
Mercoledì, 04 Maggio 2016 10:08

Un segreto (seconda parte)

Sil dove poteva rifugiarsi se non in se stesso? Non voleva essere, non voleva stare, non voleva rimanere....

Pubblicato in Falsi Principi
Etichettato sotto
Pagina 1 di 8