Visualizza articoli per tag: costituzione

ROMA - Senato delle Regioni o addirittura eliminazione delle Regioni? Il dibattito sulla riforma del Titolo V della Parte II della Costituzione, sull’autonomismo e sul regionalismo nell’Italia di oggi sta generando posizioni molto diverse e in alcuni casi addirittura contrapposte. Soprattutto è dubbio che tengano davvero conto degli enormi mutamenti intervenuti nel nostro paese e delle concrete esperienze fatte, fra luci ed ombre.

Pubblicato in Eventi da non perdere
Etichettato sotto
Lunedì, 16 Dicembre 2013 16:38

A ognuno il suo

ROMA - Una volta c’era il “sistema dei partiti”, perno della Costituzione italiana. Ora è sostituito dal populismo. Questo pare essere l’approdo del Paese. Vi sono settori importanti di sinistra – e poco interessa se sono del Pd o della sinistra radicale e minoritaria – che a questo guardano e sono pronti a dialogare con quelle forme che si presentano con i connotati di sinistra e dell’antagonismo. 

Della cultura dei grandi partiti che per cinquant’anni hanno segnato la vita politica del Pase poco o nulla resta. Non più partiti di massa radicati <<in tutte le pieghe della società>> come affermava Togliatti, ma formazioni “leggere” dei leaders e di un insieme di “comitati elettorali” che vanno ben oltre il correntismo che regolava la vita di partiti come la Dc e il Psi. Mentre il Pci rimediava a questa pratica negativa con il “centralismo democratico”, limitando però lo sviluppo della democrazia interna. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Domenica, 01 Dicembre 2013 20:28

Attenti a Grillo, fa strame della Costituzione

ROMA - Non si può prendere sotto gamba il comizio di Beppe Grillo e neppure quel grido di Casaleggio che nel dichiararsi “populista “  dice chiaramente che quanto prevede la nostra Costituzione in tedma di istituzioni deve essere stracciato.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto
Lunedì, 14 Ottobre 2013 20:10

Sana e robusta Costituzione. LE FOTO

ROMA - Roma, Piazza del Popolo 12 ottobre 2013. Come ha detto Gustavo Zagrebelsk la Costituzione è  “lo strumento attraverso il quale ci diamo una forma di vita”. 

Pubblicato in Il racconto fotografico
Etichettato sotto

ROMA -La manifestazione per la difesa della Costituzione ha portato in piazza migliaia di persone, che hanno risposto all’appello lanciato dai costituzionalisti Rodotà, Gustavo Zagrebelsky e Lorenza Carlassarre, insieme a don Luigi Ciotti e al segretario nazionale della Fiom Maurizio Landini. 

Pubblicato in Il racconto fotografico
Etichettato sotto

ROMA - Significativa adesione alla manifestazione nazionale “ Costituzione,la via maestra”. A migliaia, a Roma,hanno partecipato al corteo partito  da Piazza della Repubblica  che ha attraversato le strade del centro per concludersi a Piazza del popolo. L’iniziativa a difesa  della Costituzione promossa da Carlassare, don Ciotti, Landini, Rodotà e Zagrebelsky ha visto tante adesioni di associazioni,movimenti,  di sindacati, degli studenti.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - “La Costituzione: la via maestra”. E’ questo il titolo della manifestazione, alla quale hanno aderito decine di associazioni, in programma sabato a Roma, per “l’attuazione e la difesa della Costituzione”. Nessun nuovo partito, né un’adunanza di nostalgici conservatori. “I protagonisti delle “battaglie vinte” usando la Costituzione – afferma Stefano Rodotà, intervistato da Articolo21 – cercheranno di fare massa critica, di costruire una “rete” per impedire gli stravolgimenti della Carta e per cambiare la politica italiana.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Lunedì, 30 Settembre 2013 22:47

Liberiamoci dalla logica dello sfascio

Adesso, di fronte al disastro definitivo, con il baratro della Grecia a un passo e il serio rischio che saltino tutti gli argini e crollino tutte le dighe erette faticosamente in questi anni dalla Costituzione e dal concetto di Stato di diritto; insomma adesso che la scena finale de “Il Caimano” di Moretti sembra Disneyland in confronto allo scenario da incubo che si trova a fronteggiare il Paese, persino gli editorialisti “terzisti” (ossia i berlusconiani che non hanno mai avuto il coraggio di confessare apertamente la propria fede politica) si rendono perfettamente conto che così non si può andare avanti.

Pubblicato in Il punto

Ci sono voluti otto anni per realizzare il progetto cuenta regresiva di Estefanía Peñafiel Loaiza. Un video, quello integrale, della durata di 76 ore circa, in cui l'artista, cominciando dall'ultima sillaba dell'ultima parola della Costituzione scritta nel 1998, è arrivata alla prima che fu scritta nel 1830, editando poi il video alla rovescia.

Pubblicato in Arti visive

ROMA - “Per  fortuna che in Italia esiste anche la Cassazione, unico tribunale non controllato dalla toghe rosse…”, così si esprimevano i berlusconiani, quando le prescrizioni piovevano e la Cassazione benediva. Ora quella stessa Corte é accusata di lesa maestà per aver osato applicare le legge e anticipare la seduta proprio per non rendersi complice della ennesima prescrizione ad orologeria.

Pubblicato in Il punto

bianco.png