Sabato, 28 Aprile 2012 22:38

Festival della relazione urbana. Una domenica dedicata ai più piccoli

Scritto da

PADOVA - È dedicato ai più piccoli il doppio appuntamento del festival relAzione Urbana che domenica 29 aprile vede al Teatro delle Maddalene (via san Giovanni da Verdara 40  - Padova ), a partire dalle 17, due spettacoli firmati Tam Teatromusica.

 Il primo, il delicato e poetico “In cammino”, mette in scena la metafora del percorso di crescita del bambino, che esplora il mondo con curiosità, in un processo che contribuisce a formare e costruire la sua identità. La scenografia, fondamentale, è costituita da forme geometriche che emettono suoni, ispirate alle sculture dell’artista Graziano Pompili: forme con cui il “bambino” interagisce per modificarle, assemblarle e comporre immagini diverse, come accade con i giochi. Il viaggio della costruzione del sé culmina con la costruzione di una casa, a partire proprio dalle forme geometriche, e rappresenta un punto di arrivo e di riposo. In scena e alla regia Flavia Bussolotto, da anni impegnata nel settore della prima infanzia; l’aiuto regia e i costumi sono di Claudia Fabris, i suoni di Paolo Tizianel, di Laurent Dupont e Michele Sambin, che cura anche la scenografia, la collaborazione artistica. Lo spettacolo è realizzato con il supporto di Small Size, European network for the diffusion of performing arts for early years.

 A seguire, “Matteo e la città” di Michele Sambin. Attraverso la musica suonata dal vivo e la proiezione delle immagini disegnate dallo stesso Sambin, è raccontata la storia di un bambino che vive in una città triste che lo rende triste. Per questo motivo decide di andare a vedere cosa ci sia fuori e incontra la natura abitata da animali amici che la notte, ritirandosi nelle loro tane, lo lasciano solo e perso nella foresta. Ad aiutarlo un uccellino che lo guiderà fino a casa, in città, fin dove gli animali lo hanno seguito per vivere con lui: per Matteo e per la città è l’inizio di una nuova vita.

 
Il festival “relAzione Urbana” prosegue a Padova fino al 13 maggio nei luoghi significativi per la cultura e la vita cittadina. Il progetto vede la collaborazione e il sostegno degli Assessorati alla Cultura del Comune di Padova e della Regione del Veneto, dell’Assessorato alle Politiche giovanili-Progetto Giovani del Comune di Padova e del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Il progetto, che costituisce la terza parte della rassegna “Contrappunti” e la conclude, si inserisce nel format Universi Diversi.