Lunedì, 18 Giugno 2012 16:28

William & Kate. Meglio il campeggio che Buckingam Palace?

Scritto da

LONDRA - Abbiamo appena lasciato Kate Middleton al giubileo della Regina. I giornali specializzati l’avevano definita bellissima e,  in verità, l’estetica non fa difetto alla duchessa di Cambridge, anche se spesso accade che le signore di “sangue blù” siano  sopravvalutate –  molte dive del cinema sognano di diventare principesse infatti -  perché la regalità  conferisce un’aura di magnificenza, a prescindere dalle misure.


Si dice che  Angelina Jolie e Brad Pitt subiscano il fascino della monarchia britannica. I due attori, in occasione dei festeggiamenti per il Giubileo di diamante di Elisabetta hanno inviato alla sovrana un messaggio d'auguri personale e,  acquistata una splendida residenza londinese,  pare ci tengano molto a fare amicizia con Kate Middleton e il principe William. Per poter conoscere la coppia reale  Pitt e Jolie li avrebbero invitati  alla festa  in onore del pugile Muhammad Ali.


La stampa specializzata plaude alla duchessa di  Cambridge perché trasgressiva nei confronti del protocollo di Buckingham Palace. Ad esempio ha fatto una gita di fine anno scolastico con bambini delle scuole elementari,  con i quali è stata fotografata in un camping del Kent, in abiti casual e comodi stivaloni, come qualunque mamma.
Quel poco che si sa della vita privata dei principi ci arriva come fotocopia del nostro faticoso quotidiano: le altezze risiedono ad Anglesey, lembo sperduto di terra gallese,  perché odierebbero il caos festaiolo di Londra;   nell’appartata tenuta Kate Middleton, duchessa di Cambridge, moglie del principe William,  è una casalinga alle prese con il supermercato, il macellaio,  le commissioni in auto con le guardie del corpo. Visione alimentata spontaneamente e con impegno dalla stampa.


Ma dietro questa sobrietà apparente ci sono anche valenti curatori di immagine che esaltano e suggeriscono comportamenti che toccano l’opinione pubblica,  c’è il desiderio dei protagonisti di conservare la supremazia con un’adeguato rapporto con il prossimo. Beneficienza, munificenza, atteggiamenti protettivi, ugualitari  verso i sudditi,   erano  consigliati persino ai tempi del dispotico e gaudente Enrico XVIII,  persino nell’ultima Versailles.  Se vedete la duchessa di Cambridge fotografata più volte con lo stesso paio di scarpe, c’è da giurarci che la cosa è  voluta.
Indubbiamente paga  che “anche i ricchi piangono” : Lady Diana è stata amata quale variante lussuosa di Cenerentola. L’ ultima sondaggio britannico indica che i sudditi vorrebbero quale regina Kate Middleton al posto di Camilla Parker Boweles e,   in questo, oltre a giovinezza e bellezza ha un  peso la sua origine borghese. Ma che la duchessa di Cambridge preferisca il camping a Buckingam Palace,   va preso per quello che è:  una boutade per divertire la platea.

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice