Mercoledì, 18 Luglio 2012 16:30

Medit summer fashion. I vincitori

Scritto da

BARI - Grande successo per il Medit Summer Fashion, sensualità, passione, originalità nel segno dello stile e dell’eleganza, questi gli elementi che hanno caratterizzato la nona edizione del Medit Summer Fashion, il Concorso Nazionale per Giovani Stilisti.  


La manifestazione sì è tenuta in Piazza del Ferrarese a Bari che quest’anno ha ospitato un palco ancora più maestoso delle scorse edizioni, si è svolta la serata mondana più attesa dell’estate barese presentata dalla bellissima Denny Mendez e l’indiscussa madrina dell’evento Antonella Parziale. Il palco è stato impreziosito da una scenografia incantata arricchita da giochi di luce che sono riusciti a far esaltare la bellezza degli abiti presentati dagli sei finalisti che si sono ispirati al tema cardine  de “I Sette Vizi Capitali” e dalla presenza di una grande firma della “haute couture” italiana lo stilista Michele Miglionico.

A decretare la vittoria è stata una giuria tecnica, presiedute dallo stilista Michele Miglionico,  che ha decretato vincitrice Lucrezia Pastoressa con i suoi capi ispirati al vizio capitale dell’accidia. Al secondo posto Mariapia Eramo che ha rappresentato la gola e al terzo posto Luciana Campanale con due abiti in concorso: lussuria ed invidia.

Durante la serata sono stati premiati anche i primi tre classificati del concorso fotografico: il primo premio a Nicola Di Corrado per il forte impatto emotivo, sociale e comunicativo della sua foto. Al secondo posto Francesca De Santis e al terzo posto Antonio Maria Fantetti, mentre il premio assegnato dalla giuria popolare è andato a Sergio Martinadonna.

Le aspettative create per questa nona edizione del Medit Summer Fashion non sono state affatto deluse. Ad accompagnare gli stilisti emergenti, numerose sfilate le quali hanno dato vita ad un confronto tra creazioni di stilisti e aziende della Puglia con quelle di altri paesi del Mediterraneo: i bijoux di Mariaelena Redona con Segreto di Primavera, l’alta moda di Massimo Orsini, le originali creazioni orafe di Domenico Burdi, l’Haute Couture internazionale di Michele Miglionico che ha proposto un nuovo lusso moderno avendo in se tutte le qualità dello stile,eleganza e femminilità della “donna romantica”.
Grande ospite della kermesse, e le spettacolari acconciature dell’Hair Stylist Mimì Colonna e il suo staff ispirate ai sette vizi, sono state affiancate dal respiro internazionale dato dalla presenza dei rappresentati dei paesi balcanici con i suoi stilisti e autorità. Anastazija Miranovic (Montenegro), Zoran Boskovic (Montenegro) e Iva Stefanovic (Serbia) con i loro capi d’oltremare e i loro diversi stili hanno così consolidato la vocazione dell’edizione di quest’anno rivolta al Mediterraneo e ai suoi talenti. Inoltre, in apertura, un suggestivo omaggio a San Nicola, santo patrono di Bari molto venerato anche nei suddetti paesi, ha rappresentato il legame ancor più forte con le nazioni coinvolte oltre ad essere un grande momento di spettacolo che dona ulteriore prestigio alla manifestazione.
A donare un tocco ancor più internazionale all’evento e a testimoniare l’importanza e la raffinatezza della manifestazione moda più prestigiosa dell’estate barese la presenza dell’ambasciatrice delle Seychelles, Dorothy Furneau, con ospite la splendida Miss Seychelles 2012, Sherlyn Furneau che ha indossato un gold long evening dress Michele Miglionico Haute Couture. La Miss Seychelles parteciperà al concorso di bellezza Miss World il 18 agosto 2012 ad Ordos – Mongolia (Cina).

A presenziare durante tutta la durata dell’evento, la senatrice Adriana Poli Bortone che, salita sul palco accanto alle impeccabili presentatrici della serata, ha sottolineato la bellezza della manifestazione e l’importanza della sua apertura ai paesi stranieri “con la speranza che possa aprirci al Mediterraneo con pace e serenità”.

Correlati

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Ne…

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Nervi in Vaticano

Il Covis19 si sta impossessando di tutto, in tutto il mondo. Disneyland, tempio del divertimento, chiuso da tempo per evitare assembramenti, è diventato un “centro covid”, dove al posto dei...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Le cellule cancerose sarebbero in grado di proteggersi in una sorta di letergo, quando sono minacciati dal trattamento chemioterapico. E' quanto emerso in una ricerca apparsa sulla rivista scientifica Cell. 

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]