Venerdì, 08 Febbraio 2013 17:12

VI Immagine Italia. 305 brand, 9500 visitatori

Scritto da

FIRENZE - Si è conclusa con grande successo la VI edizione di “Immagine Italia”,  cancellando tutti i timori della vigilia e confermandosi  il più importante appuntamento  europeo per le collezioni di biancheria intima, tessuti per la casa e nautica, promosso e organizzato dalla Camera di Commercio di Pistoia in collaborazione con Regione Toscana,  Firenze Fiera, Toscana Promozione, Toscana D’Amare e Pistoia Promuove. 

In crescita il numero dei buyers internazionali in fiera: oltre 110 quelli selezionati ed ospitati dall’ente organizzatore.
 “Siamo molto contenti dell’esito di questa manifestazione –ha  dichiarato Antonio Brotini, Presidente di Firenze Fiera – “In questo momento di grande competitività fra i quartieri fieristici italiani, la nostra società si è fortemente impegnata, insieme  agli organizzatori, per assicurarsi la fiera a Firenze anche per le edizioni successive. E Firenze Fiera, nel 2014, ricoprirà un ruolo più incisivo e determinante nella programmazione e organizzazione di questo importante evento, vetrina dell’eccellenza del made in Italy nel mondo”.
Tra le performances più significative quelle dei buyers provenienti da Russia, Arabia Saudita, Stati Uniti. A seguire Polonia, Libano, Ucraina, Armenia, altri Paesi arabi, Kuwait, Corea del Sud, Giappone. Fra i buyers interessati al comparto biancheria-casa meritano una segnalazione i Departament Stores TSUM dalla Russia, Grand Stores da Dubai, United Star/Grandes Marques dalla Francia, Takashimaya dal Giappone, Mudo Satis dalla Turchia e Lane Craw Ford dalla Cina. Si aggiungono la catena Grande, Kant-T, Pervaya Belyevaya Companiya e Vengard dalla Russia. Nelle realtà più piccole ma di grande prestigio: Schwaebischer-Jungfrau, il più antico negozio di Vienna e Camilleri Paris Mode uno dei più bei negozi storici di Malta.
Tra le presenze interessate ad entrambi i comparti: i famosi Alshaya General Trading dal Kuwait e Halayel Boutique dall’Arabia Saudita.
Per il comparto intimo-lingerie si segnala il prestigioso Hussein Gazzaz dall’Arabia Saudita, la catena polacca di venti boutique Js Sp Zoo dalla Polonia e la società Dhow Enterprise dalla Corea del Sud. Mudo Santis Magazalari dalla Turchia, Niko International dalla Armenia, Prima Group dall’Ucrania, United Star dalla Francia. Tra i grandi negozi: Between The Sheets e Block Bros at Home dagli USA, , Sadeel Trading Company dall’Arabia Saudita e tra le catene alberghiere di forniture la Rezidor da Dubai.

 

Correlati

Cerca nel sito

ban.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

David di Donatello. Emozionata Sofia

David di Donatello. Emozionata Sofia

Quella di Sofia Loren alla serata dei David di Donatello è stata un’apparizione di pochi minuti ma di grande effetto.

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intervista alla curatrice Daniela Cotimbo. Dal 5 al 30 maggio 2021, una rassegna collettiva che offre una nuova prospettiva di indagine sulle potenzialità espressive delle tecnologie, evidenziando anche un differente...

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]