Martedì, 24 Marzo 2015 09:11

Angelina Jolie si fa asportare pure ovaie. ‘Ho paura del cancro’

Scritto da

WASHINGTON - Angelina Jolie ha reso noto che la settimana scorsa si e' fatta asportare le ovaie e le tube di Falloppio per ridurre il rischio di tumore, in seguito alla doppia mastectomia a cui si era sottoposta nel maggio 2013.

La 39enne attrice americana, che ha ereditato dalla madre morta di cancro a 56 anni il gene difettoso "Brca 1", fattore di rischio per seno e a ovaie, ha dato notizia dell'intervento di ovariectomia in un articolo per il "New York Times" intitolato "Diario di un intervento chirurgico".

La nuova operazione e' stata decisa dopo che alcuni esami avevano evidenziato un'infiammazione in corso che poteva essere l'indicatore dell'insorgenza di un tumore. Il marito Brad Pitt, che si trovava in Francia, l'ha subito raggiunta per esserle accanto durante l'intervento in laparoscopia. "Non e' stato facile prendere questa decisione", ha spiegato la Jolie, "ma bisogna affrontare ogni problema di salute a testa alta". L'attrice, madre di sei figli, non potra' piu' averne e dovra' sottoporsi a cure ormonali dopo la forzata menopausa.

Il gene difettoso, che aveva gia' portato alla prematura scomparsa anche di una zia e di una nonna della Jolie, aumenta dell'87% il rischio di un cancro al seno e del 50% quello di un tumore alle ovaie. Dopo la doppia mastectomia, gli esami non avevano evidenziato l'insorgenza di un tumore e anche per questo c'erano state polemiche sull'opportunita' di un intervento cosi' invasivo, polemiche destinate ora a riaccendersi alla luce della nuova operazione.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]