Venerdì, 04 Settembre 2015 16:26

Presentata alla sede Rai di Viale Mazzini a Roma il Prix Italia 2015

Scritto da

ROMA - Dal 19 al 24 settembre va in scena a Torino la 67^ edizione del Prix Italia, il più vecchio tra i premi radiotelevisivi internazionali, fondato dalla Rai nel  lontano 1948.

 Un’edizione di grandi numeri : 348 programmi in concorso da 89 emittenti radio, tv e web in rappresentanza di 34 nazioni da tutti i continenti, cui si aggiungono quest’anno 70 player indipendenti.

L’edizione 2015 giunge mentre è in pieno svolgimento la complessa trasformazione dei broadcaster radiotelevisivi di Servizio Pubblico in Media Company, in produttori di contenuti di alta qualità su tutte le piattaforme, con tutti i linguaggi digitali, per tutte le fasce di pubblico possibili. Un  processo epocale che il Prix Italia vuole accompagnare e di cui vuole essere parte attiva.

Anche quest’anno il Prix Italia assegna il Premio Speciale offerto dal Presidente della Repubblica Italiana. Il prestigioso riconoscimento  andrà al programma radiofonico o televisivo, in concorso nella sezione ufficiale, che meglio promuova il principio di parità di genere e rappresenti efficacemente l’importante ruolo delle donne e, in particolare, la loro forza ed il loro coraggio.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]