Super

Super

IL CAIRO - E’ l’Egitto di Al Sisi ad aver spinto per una convocazione urgente del Consiglio di Sicurezza Onu sul caos libico. Se una risoluzione che autorizzi nel Paese un intervento internazionale appare ancora lontana, il Cairo chiede almeno quella per una missione araba.

KIEV - Kiev cerca di limitare i danni d’immagine, ma a Debaltseve le forze lealiste sono state sconfitte. I 6000 uomini della locale guarnigione erano circondati da settimane e da giorni non venivano più approvvigionati.

ROMA - “Ieri pomeriggio, durante l'incontro al ministero dello Sviluppo economico nel quale si doveva fare il punto della situazione sul piano di ristrutturazione globale, lo Shift plan, che in Italia è stato realizzato per il 90% trovando soluzioni non traumatiche per circa 690 lavoratrici e lavoratori, la Alcatel Lucent ha dichiarato che intende procedere al licenziamento di 43 lavoratori per i quali non si prevede alcune possibilità di ricollocazione interna.

Mercoledì, 18 Febbraio 2015 12:42

Grecia. I negoziati in dirittura d’arrivo

ATENE  - Il premier greco, Alexis  Tsipras, considera arrivati a un punto cruciale i negoziati con  l'Eurozona sul debito. "Siamo a un punto cruciale - dice - con  questi negoziati, abbiamo inviato delle proposte e ci auguriamo  di superare l'ostacolo".

La Corte europea per i diritti dell’uomo ha confermato la condanna contro la Polonia per aver ospitato sul proprio territorio un carcere della Cia.

ROMA - Le associazioni per la tutela  dei disabili, tra cui il ‘Coordinamento Disabili Isee No Grazie’ hanno  vinto il ricorso presentato al TAR rispetto alle modifiche introdotte  nel nuovo modello di calcolo dell’Isee.  

COPENHAGEN - Un minuto di silenzio è stato osservato dal Parlamento danese per le vittime di Copenhagen. Le indagini proseguono e sembrano escludere un ruolo attivo dei due giovani arrestati: si sarebbero limitati a offrire a El-Hussein un luogo dove nascondersi. Nel frattempo è polemica nei confronti dell’intelligence.

Mercoledì, 18 Febbraio 2015 10:54

Eni. Nel 2014 crolla utile netto a 1,33 mld

ROMA  - Eni ha chiuso il 2014 con un utile netto di 1,33 miliardi, rispetto ai 5,1 miliardi del 2013 e un utile netto adjusted pari a 3,71 miliardi (-16%). E' quanto si legge in una nota dell'azienda, che chiude il quarto trimestre con una perdita di 2,34 miliardi e un utile netto adjusted di 0,46 miliardi (-64%). Il cash flow operativo è arrivato a 5,37 miliardi di euro nel trimestre (+69%) e a 15,09 miliardi nel 2014 (+37%).  

ATENE - “Non accetto ultimatum, l’austerity è morta”. È a partire da questa premessa, ribadita davanti al Parlamento di Atene, che il Premier greco Alexis Tsipras ha rilanciato la proposta all’Eurogruppo di un prestito ponte di 6 mesi con condizioni da negoziare. “Non accetteremo una proroga del piano di aiuti così come disegnato dalla Troika nemmeno con una pistola alla testa” ha quindi ribadito Tsipras.

Mercoledì, 18 Febbraio 2015 10:33

Libia. Gentiloni, soluzione politica no a crociate

ROMA - Il Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha riferito questa mattina alla Camera in relazione alla situazione in Libia, oltre duecento erano i deputati che nell'Aula hanno ascoltato l'informativa urgente del ministro, terminata alla 10.