Venerdì, 05 Ottobre 2018 14:00

Miserere (l'umanità degli ultimi)

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ho visto un uomo rovistare tra i cassonetti

Le mani colorate di miseria 

Aveva rughe sul volto 

Come fossero parole

Stringeva fra le braccia un mucchietto di rifiuti 

Tra gli abiti e le scarpe

Una bambola accecata

Ricordo di una giovinezza mai vissuta

Parlava ad un amico immaginario

Gli riferiva 

Che ogni giorno era una vita intera

Spiegava cosa voglia dire

Patire il timore di scomparire

Ho visto un uomo portare la croce 

Mi sono inginocchiata davanti al suo misericordioso altare

Susi Ciolella

Ultima modifica il Venerdì, 05 Ottobre 2018 14:04
Altro in questa categoria: « L'anima oziosa Canto alla Luna »

bianco.png