Visualizza articoli per tag: Castello Odescalchi

BRACCIANO - “Ciak al Castello – 50 anni di cinema al Castello Odescalchi di Bracciano” è l’inequivocabile titolo della Mostra che resterà aperta fino alla Befana dell’anno prossimo.

Pubblicato in Cinema & Teatro

ROMA - La legge contro i "migranti irregolari" approvata dal parlamento israeliano costituisce una delle più gravi violazioni istituzionali, perpetrate nell'àmbito dei paesi civili, della Convenzione di Ginevra e delle principali carte sui diritti dell'uomo.

Pubblicato in Diritti Umani

CAIRO - "Incidente serio, evitato un disastro", ha detto Benjamin Netanyahu, il premier israeliano.  Ieri sera un migliaio di egiziani hanno assalito l'ambasciata israeliana al Cairo: dopo l'intervento risolutivo della polizia il bilancio è per il momento di tre vittime e 1049 feriti; l'ambasciatore israeliano e il suo staff sono stati fatti rimpatriare. 

 

Pubblicato in Primo piano

ULTIMORA - «L'origine degli attentati terroristici odierni è Gaza. Agiremo contro di loro con tutta la forza e con determinazione». Lo ha affermato il ministro della difesa israeliano, Ehud Barak. Barak ha fatto queste dichiarazioni al termine di una seduta di emergenza nella sede del ministero della Difesa a Tel Aviv, al termine della quale è partito in elicottero per Eilat (sul Mar Rosso) assieme con il capo di stato maggiore gen. Beny Gantz.

Pubblicato in Primo piano

ATENE - Ad  Atene sono ormai centinaia le persone giunte da tutto il mondo per seguire riunioni e training di resistenza nonviolenta per prendere parte al viaggio della flotilla 2 "stay Human", in memoria del nostro Vittorio Arrigoni, diretta a Gaza per rompere l'assedio di cui la popolazione è ferocemente vittima da oltre tre anni, dal 2008, quando Israele lanciò l'operazione "Piombo Fuso".

Pubblicato in Primo piano

TEL AVIV - Continua ad aggravarsi il bilancio degli scontri sulle alture del Golan, al confine tra Israele e Siria. Secondo la tv di Damasco, sono 18 al momento i dimostranti filo-palestinesi uccisi dai militari israeliani, tra questi tra queste una donna ed un bambino e si parla di almeno 225 persone rimaste ferite.

Pubblicato in Primo piano
Lunedì, 16 Maggio 2011 12:16

Naqba: Palestina in fiamme. Perché?

GAZA CITY - Ieri era la giornata ‘della Naqba’, ovvero ‘della catastrofe’ come i palestinesi chiamano la nascita dello Stato Israele nel 1948. Dalle notizie, colpevolmente  contradditorie, che giungono dalla Cisgiordania, sembra che l’esercito israeliano abbia sparato sui manifestanti palestinesi che, secondo il portavoce israeliano, tentavano di sconfinare dai confini della striscia di Gaza e da quelli di Libano e Siria, scandendo un grido di disperazione: “Con la nostra anima e con il nostro sangue, siamo pronti al sacrificio per la Palestina”.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Dopo il ritrovamento del corpo senza vita di Vittorio Arrigoni è rimasta in sospeso una domanda a cui tutti vorrebbero avere una risposta. Chi ha veramente ucciso l'attivista italiano? I miliziani salafiti, appartenenti al gruppo integralista Brigata dei Valorosi Compagni del Profeta Mohammed bin Moslama, hanno negato di aver partecipato al rapimento e al feroce omicidio di Arrigoni.

Pubblicato in Primo piano
Venerdì, 25 Marzo 2011 17:34

Libia. L'assenza di Israele nel conflitto libico

NOUAKCHOTT - Nel panorama della prima settimana di conflitto armato con il regime libico di Gheddafi è stranamente assente un attore importante del Medio Oriente: Israele.

Pubblicato in Primo piano
Mercoledì, 23 Marzo 2011 16:24

Gaza. Israele minaccia una nuova guerra. LE FOTO

GAZA CITY -  La giornata di ieri è stata la più sanguinosa dall’inizio della tregua tra Israele e Hamas, due anni fa. Dal sito web delle brigate Al-Qassam stamane è stato pubblicato un comunicato in cui la Resistenza Palestinese risponde al massacro perpetrato ieri dalle forze d’occupazione israeliana che hanno provocato, sino ad ora, la morte di otto palestinesi, di cui quattro miliziani e tre bambini.

Pubblicato in Primo piano
Pagina 1 di 2

bianco.png