Visualizza articoli per tag: sordi

ROMA - "E mica ti cade dal cielo, sai? La felicità, quella... te la devi conquistare!" Così Toni

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

ROMA - Il 24 febbraio 2003 scompariva l’imperatore della risata. La sua comicità resta nella memoria del suo pubblico e continua a far sorridere e riflettere le nuove generazioni. 

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

ROMA -  L'infezione da citomegalovirus (CMV), contratta dalla donna in gravidanza e trasmessa al feto, rappresenta una delle cause più frequenti di sordità sensorineurale congenita nei bambini, spesso accompagnata da ritardi nello sviluppo cognitivo.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Sabato, 15 Settembre 2012 15:59

Al via il remake de “Il vedovo” di Dino Risi

TORINO – Sono iniziate venerdì 14 settembre a Torino le riprese di IL VEDOVO per la regia di Massimo Venier che vede come protagonista la coppia Fabio De Luigi e Luciana Littizzetto nel  remake dell’omonima celebre commedia di Dino Risi del 1959 con Alberto Sordi e Franca Valeri.

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto

ROMA - L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), riunitasi oggi, ha comminato la sanzione massima prevista dalla legge in materia a Tg1 (258mila euro), Tg4 (230), e 100mila rispettivamente a Tg2, Tg5 e Studio Aperto.  

Pubblicato in Primo piano

ROMA - L'Autorità garante dell e comunicazione finalmente esce dal suo letargo e, in una nota, denuncia la massiccia presenza del premier sui telegiornali da lui controllati o di cui è addirittura proprietario.  Nel tempo di notizia, c'è «un'obiettiva sovraesposizione del presidente del Consiglio, il quale, oltre tutto, è direttamente parte nelle elezioni amministrative in quanto capolista a Milano»: lo ha rilevato il Consiglio dell'Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni, che ha esaminato oggi, anche a seguito degli esposti presentati, i dati del monitoraggio sul pluralismo politico relativi alla campagna elettorale in corso (periodi 31 marzo-9 aprile; 10-16 aprile; 17 - 23 aprile). Perciò l'Agcom ha ribadito a tutti i tg «di attenersi con particolare rigore ai principi di completezza, correttezza, obiettività, equità, imparzialità e parità di trattamento di tutte le liste e i soggetti concorrenti, fino alla fine della campagna elettorale, ricordando che non è consentito un uso di riprese televisive con presenza diretta, non giustificata, di membri del Governo o di esponenti politici».

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Proposto dalla destra una norma che impedirebbe a "Ballarò" e "Annozero" di andare in onda durante la campagna elettorale per le amministrative. Mentre le televisioni del Cavaliere sarebbero libere di fare quello che vogliono, pur rispettando la "par condicio". Sollevazione generale e presidio del "Popolo viola"

Pubblicato in Primo piano

bianco.png