Visualizza articoli per tag: malagrotta

 

ROMA  - «Raccolta differenziata porta a porta per secco e umido in tutta la città. Nuovi impianti per trattare l'organico. Riduzione dei rifiuti del 10% entro 5 anni. Stop a nuovi impianti Tmb e loro trasformazione in fabbriche di materiali. Potenziamento del sistema di riuso».

Pubblicato in Società

ROMA - E' stato fissato per martedì prossimo l'interrogatorio di garanzia di Manlio Cerroni, il ras della monnezza, nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Roma sul traffico illecito di rifiuti.

Pubblicato in Primo piano

Indagato anche l'ex presidente Piero Marrazzo. Zingaretti prende le distanze dai due dirigenti: "Non potevano essere rimossi dal loro incarico"

Pubblicato in Primo piano

ROMA - La notizia della nuova discarica romana a Pian dell'Olmo ha scatenato il putiferio. Già da questa mattina gli abitanti di Riano si erano incatenati per protestare.

Pubblicato in Primo piano

ROMA – Non ha mai smesso di pensarlo, nemmeno nei momenti difficili del distacco di un pezzo del suo partito-azienda. Ed ora che si sente sicuro di avere nuovamente una solida maggioranza nelle due Camere è tornato all’attacco. Il suo è l’obiettivo di sempre, rendere inoffensivi i pubblici ministeri e i giudici costituzionali. Si tratta, come appare evidente a chiunque, di un progetto eversivo e golpista e forse per questo, per avere più propellente, ha imbarcato i gerarchi più duri, quelli che si raccolgono intorno a Francesco Storace, oramai esausti dall’astinenza di poltrone, dopo la disastrosa parentesi del governatorato del Lazio.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA – Quasi pronta la rappresaglia di Berlusconi e dei suoi adepti contro i magistrati che utilizzano come fonte di prova le intercettazioni. Una proposta di legge che punisce severamente i magistrati incompetenti che dispongono ascolti telefonici ed anche per quelli i cui imputati vengono assolti dopo essere stati intercettati è stata depositata già il 28 ottobre scorso, vale a dire nei giorni in cui scoppiava il caso Ruby e sulla quale il Caimano avrebbe dato il suo pieno assenso.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - Un vero e proprio colpo di mano contro i magistrati, i pm che lo vogliono processare come qualsiasi altro cittadino. E' quello annunciato dal Caimano nella trasmissione di sua proprietà "Matrix" ieri sera, senza alcun contraddittorio, gli stessi che vengono richiesti a gran voce e spesso imposti quando a parlare in televisione è un esponente dell'opposizione.

Pubblicato in Primo piano

bianco.png