Visualizza articoli per tag: mafia

ROMA - Ci voleva la presidente della commissione parlamentare Antimafia Rosy Bindi per mettere razionalità ed ordine in una situazione come quella italiana che tende regolarmente a intorbidarsi per ragioni che conosciamo ormai bene: gli interessi di chi è all’opposizione in parlamento e vuol essere più vicino a chi il potere ce l’ha già e quello deimedia che, per vendere qualche copia in più od avere le inserzioni pubblicitarie di cui ha bisogno- come e più del pane- per sopravvivere, non ascoltano quel che lei sostiene ma la verità è che troppi interessi sfruttano la lotta ai clan e spesso questa diventa solo una facciata per la conquista di affari e potere.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Domenica, 17 Gennaio 2016 18:10

I misteri sull’arresto di Provenzano

ROMA - Sono trascorsi ormai nove anni, quasi dieci dall’arresto di Bernardo Provenzano, dettoBinnu e successore di Salvatore Riina alla guida di Cosa nostra, e ancora i grossi  misteri sulla sua mancata cattura a Mezzojuso nel 1995 quando a dirigere la Procura della Repubblica di Palermo c’era il giudice Giancarlo Caselli.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Nella lotta alla criminalità organizzata, dal punto di vista investigativo e giudiziario, il “Pool Antimafia”, a mio giudizio, ad oggi, resta insuperato e forse insuperabile. Fu una geniale intuizione di Rocco Chinnici che con la successiva esperienza e tenacia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino portò al primo grande processo contro la mafia riconosciuta come associazione criminale.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Sono trascorsi ormai trentasei anni dall’assassinio di Pier Santi Mattarella, presidente della regione siciliana dal 1978 alla guida di una coalizione di centro-sinistra con l’appoggio esterno del partito comunista italiano.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - La mafia è senza dubbio uno dei maggiori problemi irrisolti del nostro Paese e purtroppo, non è l’unico, dal momento che ne esiste uno molto più devastante: la “mafia legale”.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

SAN PAOLO - Lunedì 7 dicembre nell’ambito del “Premio internazionale Giovanni Falcone” promosso dall’Istituto Brasiliano di Lotta alla Criminalità “Giovanni Falcone” di San Paolo, il profossere Vincenzo Musacchio, giurista e docente di diritto penale in varie Università italiane, ha ricevuto la “menzione speciale” dal comitato scientifico per il suo scritto “La lotta al terrorismo nel diritto penale europeo”  con la seguente motivazione: “Ha offerto con il suo lavoro un contributo rilevante alle modalità di prevenzione e di lotta al terrorismo in ambito europeo”. 

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Mercoledì, 18 Novembre 2015 19:11

Infame e bersaglio. Abbatino scaricato dallo Stato

ROMA - “L’infame” a Roma è quello che “fa la spia” alle “guardie”.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - La storia di Mafia capitale che sarà per più di cento udienze all’attenzione degli italiani che leggono qualche giornale e vedono, ogni sera o pomeriggio, un telegiornale pubblico o privato, si arricchisce per chi vuole capire meglio la situazione che si è determinata nella regione Lazio di un altro capitolo che precisa in maniera adeguata l’insieme dei sistemi criminali che sono cominciati ad emergere dall’atto di accusa della Procura della Repubblica di Roma, ma che si estendono fuori della capitale sulla costa tirrena da Nettuno a Formia, nella provincia di Latina dove è stata da poco operata dalla magistratura romana una confisca di 12 milioni di euro ad una potente famiglia mafiosa a Latina nei luoghi in cui ci sono forti investimenti dei broker dei rifiuti a Sperlonga e sono stati sequestrati altre centinaia di milioni all’agguerrito clan dei Mallardo che aveva deciso di riciclare sulle coste laziali i fondi del suo florido business.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

Con Pietro Orsatti (autore del libro Roma Brucia)

Pubblicato in Eventi da non perdere
Etichettato sotto

ROMA - Arriva il primo pronunciamento sull’accordo fra pezzi di istituzioni e uomini della mafia.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

bianco.png