Visualizza articoli per tag: pasolini

ROMA -  "Quarant'anni dopo una notte di novembre, quella che pose fine all'esistenza di Pier Paolo Pasolini.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - A 40 anni dalla sua scomparsa, il MAXXI  e la Festa del Cinema di Roma ricordano  il più importante, controverso, sorprendente intellettuale, poeta e regista dell’Italia del dopoguerra:  Pier Paolo Pasolini.

Pubblicato in Cultura
Etichettato sotto

UDINE - Dare voce al mondo di Pasolini, composto da due facce, il pubblico e il privato. La poesia ma anche la critica serrata nei confronti della classe dirigente.

Pubblicato in Cultura
Etichettato sotto
Martedì, 22 Settembre 2015 12:02

In viaggio “conPasolini” dal 25 settembre a Roma

Parole, immagini, canzoni e poi in pullman sui luoghi simbolo. Dal 25 settembre al 4 ottobre 2015, dieci giorni a Roma per scoprire una vita con l’evento diretto da Roberto Ippolito e organizzato dalla Libreria Nuova Europa I Granai. Con Filippo La Porta, Fulvio Abbate e Mario Desiati. 

Pubblicato in Cultura
Etichettato sotto

Sulle sue tracce a Roma attraverso la mostra fotografica Riccardi, libri, film, canzoni e in pullman ai luoghi simbolo. L’evento dal 25 settembre al 4 ottobre 2015 diretto da Roberto Ippolito e organizzato  dalla Libreria Nuova Europa I Granai.Con Filippo La Porta, Fulvio Abbate e Mario Desiati. 

Pubblicato in Cultura
Etichettato sotto

Nel 1961 usciva il primo film del celebre poeta e scrittore bolognese che scatenò aspre polemiche

Pubblicato in L'angolo dei classici
Etichettato sotto
Venerdì, 10 Aprile 2015 12:14

Pier Paolo Pasolini, un vuoto incolmabile

Quest’anno ricorre il quarantesimo anniversario della tragica morte “dell’intellettuale eretico”

Pubblicato in L'angolo dei classici

“Riassumiamo: i padri vogliono far morire i loro figli (perciò li mandano alla guerra)” [Pier Paolo Pasolini, Affabulazione. Roma 1966]

Pubblicato in Cinema & Teatro
Etichettato sotto
Martedì, 04 Novembre 2014 17:36

La mutazione antropologica vista da Pasolini

ROMA - In quegli anni Settanta che hanno visto incominciare,  nel nostro Paese, una sorta di rivoluzione antropologica che ha- a poco a poco- cambiato l’Italia e gli italiani  uno scrittore e poeta, per molti aspetti scomodo ed estraneo, a tutti le regole  della maggioranza, cattolico ma a modo suo.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

VENEZIA (nostro inviato) -  Così Abel Ferrara si esprime in merito a Pasolini : “Io sono cresciuto guardando i suoi film e lui è cresciuto senza guardare i miei film. Io sono un buddista che tende a meditare sui propri maestri. Ho sentito molto il suo lavoro e mi sono permesso di avvicinarmi a lui". 

Etichettato sotto

bianco.png