Visualizza articoli per tag: shoah

Ottimo dato di ascolto per lo Speciale TG1 che ha proposto il film documentario Alla ricerca delle radici del male del compianto Israel Cesare Moscati, per la regia di Piero D'Onofrio e dello stesso Israel Cesare Moscati, girato in parte alle Fosse Ardeatine e prodotto da Clipper Media con Rai Cinema.

Pubblicato in Televisione
Etichettato sotto
Lunedì, 04 Luglio 2016 11:42

Elie Wiesel, un testimone da non dimenticare

Tra i 57 libri dello scrittore americano Eliezer Wiesel detto Elie di cultura ebraica  e lingua francese nato  in Romania, a Sighetu Marmatiei il 30 settembre 1928 e morto a Boston il 2 luglio 2016, ricordo in particolare il suo saggio su La notte, memoria della sua personale esperienza di prigioniero nei campi di Auschwitz, Monowitz e Buchenwald in cui scriveva:”Dietro di me sentii il solito uomo domandare: Dov’è dunque Dio? Ed io sentivo una voce che gli rispondeva: “Dov’è? Eccolo :è appeso lì, a quella forca…” Che mostra un Dio che ha partecipato direttamente alle sofferenze degli uomini del nostro tempo.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

GENOVA - Ricevo da Soshanna Kiss, Ilat Benhabib e dallo staff degli archivi del Museo Memoriale Yad Vashem di Gerusalemme (Israele) una lettera di ringraziamento (qui riprodotta) per la donazione da me effettuata, riguardante un numero importante di documenti video che ho realizzato insieme a Gady Castel, Fabio Patronelli e Dario Picciau, con l’aiuto di Rami Lavitzky ed Enrico Zanier, nel 2006, quando ho diretto, in Israele, il film-documento “In viaggio con Anne Frank”.

Pubblicato in Diritti Umani
Etichettato sotto
Giovedì, 03 Marzo 2016 10:36

I sardi e la Shoah

CAGLIARI - Il 27 gennaio 1945 ad opera delle truppe sovietiche dell'Armata Rossa fu liberato il campo di concentramento di Auschwitz. Per ricordare tale evento e per commemorare le vittime dell'Olocausto, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite il 1º novembre 2005, ha istituito, il Giorno della Memoria, da celebrarsi, a livello internazionale ogni anno, proprio il 27 gennaio. Per la verità, il Parlamento italiano, dopo ben quattro anni di discussioni, l’aveva già istituito nel 2000 e per la stessa data.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

Rievochiamo le principali tappe dello sterminio degli ebrei, determinato dal criminale "razzismo biologico" hitleriano. E' il contributo che DazebaoNews vuole apportare al ricordo di una delle più grandi tragedie della storia. Per non dimenticare mai

Pubblicato in Società
Mercoledì, 04 Novembre 2015 19:01

L’arte della Shoah è un tesoro da difendere

ROMA - Nel mese di novembre 1937 il popolo tedesco dedicò la massima attenzione alla mostra “Entartete Kunst” (Arte degenerata), che era iniziata nel luglio dello stesso anno, con il proposito di denigrare e ridicolizzare l’arte degli ebrei e quella che, secondo i nazisti, era stata ispirata dal “perverso spirito ebraico”.

Pubblicato in Arti visive
Etichettato sotto

ROMA - Tre corone sono state deposte stamattina al Tempio Maggiore - la sinagoga di Roma - in occasione dell'anniversario del 16 ottobre 1943, il rastrellamento del Ghetto ebraico della capitale da parte dei nazisti.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - La mattina di martedì 7 luglio 2015 è morta a Roma, nella sua casa di Trastevere, la grande pittrice ebrea Eva Fischer, nata a Daruvar, nella ex Jugoslavia, nel 1920 e sopravvissuta all'Olocausto. 

Pubblicato in Diritti Umani
Etichettato sotto
Mercoledì, 15 Aprile 2015 17:59

Anne Frank fu tradita dai suoi stessi benefattori?

ST. PAUL'S BAY (MALTA) -  Il 7 aprile scorso è uscito nei Paesi Bassi il libro-inchiesta "Bep Voskuijl: No More Silence" di Joop van Wijk e del giornalista Jeroen de Bruyn. Joop van Wijk è figlio di Bep Voskuijl, una delle persone che nascosero e protessero Anne Frank e la sua famiglia durante la Shoah.

Pubblicato in Diritti Umani
Etichettato sotto

ROMA -  «Incommentabili». Di più: «Assurde». A due giorni di distanza, le parole di Silvio Berlusconi su Shoah e campi di sterminio continuano a fare discutere la Germania ed oggi è intervenuto anche il portavoce della cancelliera tedesca Angela Merkel a sottolineare che, quanto detto dal presidente di Forza Italia circa il negazionismo del popolo tedesco sono, appunto, «assurdità incommentabili».  

Pubblicato in Mondo
Etichettato sotto
Pagina 1 di 2