Visualizza articoli per tag: talk show

David Letterman annuncia il suo ritiro entro il 2015

Pubblicato in Televisione

ROMAPoi si dice che i cittadini si disaffezionano dalla politica, si guardano con preoccupazione i sondaggi elettorale e ci si accorge che  un buon quaranta per cento dice che non andrà a votare e un quindici, venti che non sa se andrà a votare.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto
Lunedì, 24 Febbraio 2014 20:27

Il governo non è un talk show

ROMA - Parla a braccio. Vuol dare un segnale  di sicurezza, non ha bisogno di appunti, se li aveva preparati li mette subito da parte. Quasi un atto di spavalderia del “ragazzo”, come ama chiamarsi Matteo Renzi, neo presidente del Consiglio, di fronte a quei barbogi dei senatori.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - Il segno che l’estate della politica è finito lo dà non il  meteo, la temperatura,  quando nasce e tramonta il sole. Questo avviene nei paesi normali dove la programmazione televisiva non va in vacanza. Al massimo puoi vedere  vecchi film non di qualità, oppure, goduria estrema, antiche trasmissioni che risalgono al medioevo televisivo. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - La noia e l’angoscia, due “ stati “ dell’esistenza umana. Spesso  sono legate l’una all’altra, quasi da un filo indissolubile. Lo stiamo provando sulla nostra pelle ormai da qualche tempo, quando per dovere professionale, assistiamo ai talk show  che infestano le reti televisive pubbliche e private.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto
Venerdì, 01 Febbraio 2013 16:47

Elezioni. Sondaggi farlocchi e osceni talk show

Dopo mezzora di sondaggi uno non ce la fa più specie se è passata la mezzanotte. Vespa ci presenta gli immancabile Mannheimer e la Ghisleri, sondaggista berlusconiana per la quale il cavaliere, in un modo o nell’altro vince sempre.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto
Mercoledì, 09 Maggio 2012 13:45

Beppe Grillo e le salme politiche in televisione

Il fondatore del «Movimento 5 stelle», recente trionfatore delle elezioni amministrative, ha ordinato ai suoi candidati e militanti di non partecipare ad alcuna trasmissione televisiva. Qualcuno ha disobbedito ma ora ha preso l’impegno di non farlo più («È lui il fondatore del Movimento. Senza di lui non esisteremmo»).

Pubblicato in Fatti & Opinioni

 

Bisogna essere assolutamente Moderni (Arthur Rimbaud)

Oscar Niemeyer ha la biblica età di 103 anni;  è brasiliano ed è uno dei più noti architetti moderni. Le sue opere e la sua stessa vita  sono, della modernità,  un manifesto poderoso e coerente, paradigma di enormi attese e cocenti fallimenti.  Protagonista del  “secolo breve”, comunista, autore del progetto Brasilia,  ha conosciuto  quelle attese e quelle sconfitte, attraversando ideologie rivoluzionarie e avanguardie artistiche, avendo ancora oggi la volontà di proporre le sue mitologie architettoniche magnificamente fuori moda.

Pubblicato in Dazebao le idee

bianco.png