Visualizza articoli per tag: giudici

Tiene sul filo il Vaticano, che lo vorrebbe schiacciato su Berlusconi e non acconsente alle nozze ad Arcore, ma soltanto a qualche tenera effusione alla Camera. Ritratto da giovane di un forlaniano del XXI secolo

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

I berlusconidi aspettano un’altra ventina di “crisi di coscienza”, che fornirebbero manodopera manuale anche alla Camera dei deputati. Fini e Casini lanciano il “Polo della Nazione”, una sorta di trincea di sbarramento. Reggerà?

Pubblicato in Primo piano

Vince per 314 a 311, conquistando il voto di quasi tutti gli indecisi. Si spaccano i finiani, oramai a rischio sopravvivenza. Una prova di forza acquistata dal Cavaliere per mettere in ginocchio il suo peggior nemico, di cui ora si chiedono le dimissioni

Pubblicato in Primo piano

Il premier spinge, nel suo discorso al Senato, i moderati a votarlo per una maggioranza allargata. I dissidenti finiani sull’orlo della scissione. Casini gelido ma su di lui incombono le lunghe ombre di Tarcisio Bertone e Camillo Ruini, anime nere del tardo berlusconismo

Pubblicato in Primo piano

Lettera di miele di Silvano Moffa e di altri cinque esponenti di Fli per scongiurare la partecipazione al voto di sfiducia di Fli. Il mitico “Silvio” è una calamita troppo potente anche per chi si spacciava membro di una “destra sociale”, che ora è attratta soltanto dal maliardo (senza refusi) di Arcore

Pubblicato in Primo piano

Aperti due fascicoli sulle ipotesi di reato di compravendita di parlamentari da parte dei berlusconiani. Il magnate di Arcore ostenta sicurezza in vista del voto di sfiducia.

Pubblicato in Primo piano
Giovedì, 09 Dicembre 2010 16:08

Berlusconi compra, Fini tentenna, Casini s’impenna

ROMA – Che a Gianfranco Fini non sia andato tutto bene lo dimostra, nelle ultime ore, la sua decisione di riunire il gruppo per “prendere una decisione comune”. Partecipano i coordinatori regionali. All’uscita, bocche cucite ma salta fuori che il leader ha ribadito ai suoi che Berlusconi deve prima dimettersi, altrimenti Fli voterà la mozione di sfiducia che ha presentato in Parlamento.

Pubblicato in Primo piano
Martedì, 07 Dicembre 2010 14:26

Il ritratto di Dorian Gray e lo specchio di Fini

ROMA - Ci vuole un po’di coraggio, per un esponente dell’attuale governo, anche se defilato, ad entrare in questi giorni di ribellione al liceo Orazio di Roma ancora in agitazione.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA - "Il Giornale" della coppia Sallusti-Feltri raccoglie firme contro Roberto Saviano. Oggi "Libero" di Maurizio Belpietro pubblica foto e indirizzo di posta elettronica dei finiani che voteranno la sfiducia a Berlusconi, appellandoli con il nome di "traditori". La stampa di destra è oramai adusa a iniziative "contro" determinate persone, come non si vedeva dagli anni '70 (da loro tanto deprecati). Ma questa volta, fore, si è passato il segno, perché le foto sono sbattute in prima pagina, come un bersaglio da colpire.

Pubblicato in Primo piano

Fini-Casini presentano la loro mozione di sfiducia. Vogliono costringere il premier alle dimissioni prima del 14 dicembre. Cicchitto: “Se lo scordino”. La destra carica i mortai contro i “traditori”

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

bianco.png