Visualizza articoli per tag: TRAFFICO

ROMA - Cescat-Centro studi casa ambiente e territorio di Assoedilizia e Iea-Istituto Europa Asia, elaborando dati propri e dei principali istituti turistici, stimano il maggior movimento stradale e autostradale dell''anno nel giorno di sabato 6 agosto, con circa 12 milioni i turisti su quattroruote in viaggio per o dalle vacanze.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - I livelli di traffico in Italia sono complessivamente in calo per il secondo anno consecutivo: gli automobilisti hanno speso in media 19 ore fermi in coda, un'ora in meno rispetto al 2014.

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

ROMA - Sarebbe un etiope, Ermias Ghermay, l'uomo che dalla Libia organizza e guida il traffico di immigrati clandestini che dalle coste libiche arrivano su quelle italiane.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

GINEVRA -  Tre organizzazioni per la difesa dei diritti dei migranti hanno compilato una lista di trafficanti di esseri umani attivi fra Eritrea, Sudan, Egitto, Libia, Italia e altre nazioni dell'Unione europea.

Pubblicato in Diritti Umani
Etichettato sotto

ROMA - Ho un amico commerciante romano. Ha una un negozio a pochi passi da Il Messaggero a largo Tritone, nel centro di Roma. Mi ha raccontato la sua domenica di lavoro del 22 dicembre 2013. “Ho aperto alle dieci di mattina, già stanco dopo aver attraversato la città piena solo di nebbia. Tanta nebbia immersa in un deserto. Le strade erano vuote di auto e di persone. Ero talmente insonnolito da sembrare un alcolizzato”. Cumuli d’immondizie occupavano gran parte della strada a causa dei turisti e dei cortei delle varie manifestazioni di protesta (negli ultimi 365 giorni, 375 cortei!).

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

Smantellato dal personale del Corpo forestale dello Stato un vasto traffico di farmaci veterinari distribuiti al mercato clandestino e destinati a gonfiare vitelli e maiali nel Nord-Italia e presumibilmente anche all'estero. Nello specifico, durante l'operazione denominata 'Muttley' sono state sequestrate oltre 17.100 confezioni di farmaci veterinari per un valore complessivo di 2,5 milioni di euro. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Mantova e dai comandi regionali del Corpo forestale dello Stato della Lombardia e dell'Emilia Romagna sono state condotte dal personale del Nucleo investigativo di polizia ambientale e forestale di Reggio Emilia e dagli uomini del comando provinciale di Mantova. Gli agenti della Forestale avrebbero scoperto una vera e propria associazione a delinquere dedita alla distribuzione e alla vendita di farmaci veterinari da somministrare 'in nero' agli animali ed in assenza di controlli medico-veterinari. Nel corso dell'inchiesta, sono state effettuate 101 perquisizioni, controllati 26 siti (14 in Lombardia, 7 in Veneto, 3 in Piemonte 2 in Emilia Romagna) nei quali sono stati sequestrati farmaci detenuti abusivamente. Sono attualmente 65 le persone indagate. Tra questi figurano: grossisti di farmaci veterinari, veterinari, allevatori, farmacisti e commercianti non abilitati alla vendita di medicinali. I reati contestati sono: associazione a delinquere, commercio e somministrazione di medicinali guasti, adulterazione o contraffazione di sostanze alimentari, esercizio abusivo della professione medico-veterinaria e di farmacista, ricettazione, falsità in registri e notificazioni, violazione della normativa finanziaria e tributaria, ed infine maltrattamento di animali. Le indagini hanno portato all'individuazione di alcuni soggetti compiacenti che si prestavano a compilare falsi documenti, per poter mascherare e giustificare le movimentazioni dei farmaci non consentite da parte dei grossisti. I farmaci che venivano somministrati agli animali degli allevamenti compiacenti non venivano, infatti, registrati presso gli allevamenti ma direttamente presso i grossisti. Gli allevatori accondiscendenti acquistavano, sulla carta, un quantitativo di farmaci superiore a quello somministrato realmente agli animali e le altre dosi venivano utilizzate per il mercato clandestino. Tra i numerosi indagati c'era addirittura chi si prestava a fornire copertura ai trattamenti farmacologici con sostanze illecite come cortisonici, ormoni ed antibiotici. Tali sostanze venivano somministrate agli animali che successivamente venivano immessi sul mercato. La norma prevede, invece, che gli animali che assumono farmaci, o loro sottoprodotti, non possano essere destinati al consumo prima di un determinato lasso di tempo variabile a seconda del farmaco assunto. All'apice dell'attività illecita una società grossista con rivendita diretta di farmaci veterinari con sede in Lombardia, che commercializzava anche in Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna. Con questa operazione il Corpo Forestale dello Stato ha scardinato un articolato sistema di vendita e somministrazione clandestina di farmaci veterinari, che avrebbe potuto rappresentare un rischio per la sicurezza alimentare e per la salute dei consumatori, i quali avrebbero potuto assumere indirettamente i residui dei farmaci somministrati clandestinamente agli animali attraverso i prodotti derivati dalle carni e dal latte. (Dire)

Pubblicato in Italia
Etichettato sotto

“Vado a scuola con gli amici in bus, a piedi, in bici”: è il motto di questa XX edizione

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

MILANO -  La condizione dei profughi subsahariani nel Sinai è sempre più tragica. Israele ha avviato da un anno a questa parte una campagna contro i migranti senza documenti provenienti da Eritrea, Etiopia, Sudan e altre nazioni africane, incentrata sulla realizzazione di una barriera lungo il confine con il Sinai, un muro lungo 250 chilometri costantemente pattugliato con mezzi terrestri e aerei.

Pubblicato in Diritti Umani

ROMA - Parla chiaro il rapporto diffuso da Legambiente Lazio e  dal  Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto , sui danni provocati dal traffico nell'aeroporto G. Pastine di Ciampino: "I bambini di Ciampino e Marino esposti all'inquinamento acustico degli aerei soffrono difetti di discriminazione uditiva e di capacità di apprendimento".

Pubblicato in Società

ROMA - La Critical Mass Interplanetaria giunta alla nona edizione italiana è nata fra i ciclisti urbani di San Francisco nel 1992 al grido di “Noi siamo il traffico”.

Pubblicato in Società
Pagina 1 di 2

bianco.png