I Jackson 5, ancora di più il solista Michael Jackson, agli inizi degli anni ’70 trionfavano in USA e si affacciavano al mondo. Pur non partecipando attivamente alla politica,  i cinque musicisti neri senza saperlo contribuirono ad attuare una rivoluzione culturale: Jacko stava diventando la prima grande star di colore in un’era in cui molti si battevano per il riconoscimento dei diritti civili. 

ROMA - La comoda e bella casa affittata dalla Motown per i Jackson si trovava a Encino, distretto di Los Angeles situato nella San Fernando Valley. Aveva stanze spaziose, chiare e ben arredate, una cucina con tanti elettrodomestici ed era costruita su più piani.

Sabato, 09 Luglio 2011 10:45

La rivoluzione di Jacko - Racconto quarto

Gli Anni Sessanta in America hanno visto nascere il movimento hippy, quello dei “figli dei fiori”,  composto da adolescenti e giovani di razza bianca con una tradizione di dissenso ereditata dai bohémien e dai beatniks.  Gli hyppies, contrari alle armi nucleari, alla guerra del Vietnam, spesso vegetariani e ambientalisti, abbracciavano aspetti della filosofia orientale e promuovevano la libertà sessuale, dichiaravano di usare droghe psichedeliche con l’intento, discutibile, di espandere le possibilità della coscienza.

Negli anni sessanta l’America si caratterizzava per la recrudescenza delle discriminazioni razziali, negli Stati del sud il senatore George Wallace proponeva leggi penalizzanti gli afroamericani. Alle Olimpiadi di Città del Messico, nel 1968,  gli atleti di colore Tommie Smith e John Carlos, vincitori della gara dei 400 metri, durante la cerimonia di premiazione diedero vita a una delle più clamorose proteste della storia dei Giochi olimpici: sul podio scalzi, ascoltarono l’inno nazionale a capo chino, sollevando un pugno guantato di  nero, simbolo del movimento di liberazione che rifiutava la prassi nonviolenta di Martin Luther King, le “Black Panthers”.

Venerdì, 24 Giugno 2011 11:08

Jacko e la spogliarellista. Racconto secondo

A Gary, dietro la casetta dei Jackson,  dove ormai in  tre stanze abitavano in undici perché nel 1961 erano nati Randy e nel 1966 Janet,  c’era un campo di baseball: quasi tutti i pomeriggi i ragazzini si trovavano li per giocare e mangiare pop-corn. Le loro grida arrivavano alte,  si rincorrevano, saltavano, si picchiavano ridendo. Guardandoli dalla finestra del piano terra Michael pensava a uno stormo di uccelli e li invidiava.

ROMA - Per ricordare il re del pop, nel secondo anniversario della morte, avvenuta a Los Angeles il 25 giugno 2009, dazebaonews.it   ripubblica un’ edizione riveduta e corretta di “Michael Jackson, una fiaba nera”.

Published in Musica
Mercoledì, 08 Giugno 2011 19:48

Michael Jackson e l’ asta simoniaca. VIDEO

LOS ANGELES -  “Thriller”, album di Michael Jackson che uscì alla fine del 1982, segnò lo spartiacque nel quale  i video divennero il mezzo promozionale per la musica pop e MTV il canale più importante. Vincitore di ben 8 Grammy Awards, ne furono vendute 100 milioni di copie e, primato mondiale insuperato, continua a vendere ancora.

Published in Musica
Giovedì, 03 Marzo 2011 17:30

Michael Jackson, castrato?

ROMA - La castrazione, prima  o all’inizio della pubertà,  impedisce alla laringe maschile di subire le  trasformazioni fisiologiche della maturazione sessuale, l'estensione vocale rimane alla fase pre-adolescente e  le corde vocali  conservano straordinaria flessibilità.

Published in Musica

LOS ANGELES - E’ stata messa in vendita una nuova “reliquia” appartenuta a  Michael Jackson. L’asta si terrà il 15 febbraio 2011 ed è la Nate D. Anders, con sede in California – nota per aver venduto la bara Lee Harvey Oswald, esecutore dell’omicidio del Presidente degli Stati Uniti d’America John Fitzgerald Kennedy – ad aver organizzato un blocco di cemento di circa 170kg sul quale sono impresse le impronte delle mani e dei piedi di MJ, con la sua firma.

Published in Musica
Giovedì, 13 Gennaio 2011 08:04

Michael Jackson. L’imputato Conrad Murray

LOS ANGELES - Conrad  Murray, cardiologo discusso e medico personale del re del pop,  è stato rinviato a giudizio per omicidio colposo. Lo ha deciso Michael Pastor,  il giudice della Corte Suprema di Los Angeles, dopo sei giorni di udienze preliminari, in un’aula gremita, presenti la sorella La Toya, la madre Katherine e il fratello Jackie. Murray rischia fino a 4 anni di carcere per aver ucciso Michael Jackson con un coctail di farmaci.

Published in Musica

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo d…

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo di prova per valutare l’efficacia delle mascherine chirurgiche

Dai laboratori la sperimentazione di un metodo di prova per valutare in maniera fisica l’efficacia e contrastare l’emergenza 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]