Visualizza articoli per tag: amnesty international

LAGOS - Amnesty International ha contato 553 perdite di greggio negli impianti delle due maggiori compagnie petrolifere in Nigeria, Shell e Eni, un dato ""estremamente allarmante"" che assume la dimensione di una "emergenza nazionale".

Pubblicato in Diritti Umani

ROMA - Le donne iraniane rischiano di diventare mere ""macchine da riproduzione"", se verranno approvate due proposte di legge all'esame del parlamento di Teheran che porrebbero importanti limitazioni nell'uso dei contraccettivi e alla possibilità che possano accedere al mercato del lavoro se non avranno un figlio.

Pubblicato in Diritti Umani

ROMA - Il nuovo rapporto delle Nazioni Unite, che descrive in modo dettagliato come la tortura sia ampiamente diffusa tra le forze di polizia e di sicurezza del Messico, deve indurre le autorità ad affrontare questa pratica ripugnante una volta per tutte, ha dichiarato Amnesty International.

Pubblicato in Diritti Umani

Un appello agli Stati per porre fine ai loro tentativi di controllare le vite delle donne

Pubblicato in Diritti Umani

RIAD -  Sono 38 le persone giustiziate dall'inizio dell'anno in Arabia Saudita, pari a questi tre volte il numero di esecuzioni registrato nello stesso periodo dello scorso anno.

Pubblicato in Diritti Umani

ROMA - Un anno dopo i naufragi al largo di Lampedusa, in cui annegarono oltre 500 persone, un nuovo rapporto di Amnesty International mette in luce come la vergognosa mancanza d’azione dei paesi dell’Unione europea abbia contribuito all’aumento delle morti nel mar Mediterraneo, dove migliaia di migranti e rifugiati hanno perso la vita nel tentativo disperato di raggiungere le coste europee. 

Pubblicato in Diritti Umani

ROMA - Una ricerca realizzata da Amnesty International e da Omega Research Foundation ha rivelato oggi il florido commercio di strumenti di tortura prodotti dalle aziende cinesi e il collegamento tra questo export e le violazioni dei diritti umani in Africa e Asia.   Oltre 130 aziende, a fronte di sole 28 di un decennio fa, sono attualmente coinvolte nella produzione e nel commercio di strumenti potenzialmente pericolosi destinati al mantenimento dell’ordine pubblico.

Pubblicato in Diritti Umani
Etichettato sotto

 

È il suono delle armi a fare da sottofondo al cessate il fuoco nell’ Ucraina orientale. Una tregua fragile, a tratti inesistente quella decretata venerdí scorso a Minsk che conta violazioni gravissime. Come nella città portuale di Mariupol dove i tiri di artiglieria sabato notte hanno ucciso una donna e ferito altre tre persone.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - L’attacco della notte del 29 luglio contro una scuola elementare della Striscia di Gaza, che ha causato almeno 20 morti e decine di feriti, puo’ costituire un crimine di guerra e, secondo  Amnesty International, dev’essere oggetto di un’indagine indipendente.  La scuola gestita dall’Unrwa (l’agenzia Onu per i rifugiati palestinesi) nell’affollatissimo campo profughi di Jabaliya, ospitava oltre 3000 sfollati. 

Pubblicato in Diritti Umani

ROMA - Venerdi’ 25 luglio, con la prima “veleggiata per i diritti umani”, le attiviste e gli attivisti che stanno partecipando al campo per i diritti umani di Amnesty International Italia a Lampedusa chiederanno ai leader dell’Unione europea (Ue) di rispettare i diritti di migranti, rifugiati e richiedenti asilo e fermare le sempre piu’ numerose morti in mare.  

Pubblicato in Diritti Umani

bianco.png