Visualizza articoli per tag: jobs act

Martedì, 25 Aprile 2017 11:31

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Con l’avvento del jobs act gli impiegati, le segretarie, i cuochi, i camerieri, i baristi, gli agenti assicurativi e finanziari sono le professioni che hanno subito gli incrementi occupazionali più importanti. 

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto
Giovedì, 23 Febbraio 2017 21:30

Ricostruiamo insieme una comunità di destino

Ho letto i messaggi e gli appelli all'unità di galantuomini come Prodi e Letta, la loro rabbia, la loro incredulità, il loro sgomento. Li ho letti e non ritengo giusto porre anche a loro la domanda che, invece, ho posto a tanti altri, citando il titolo di uno splendido romanzo di Paolo Di Paolo: "Dove eravate tutti". Già, dove eravate?

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto
Giovedì, 15 Dicembre 2016 08:13

Lavoro: Epifani, governo cambi subito il Jobs Act

ROMA - "Altro che congelare i referendum sindacali! Il Pd affronti le questioni e il nuovo governo cambi il Jobs Act. Poletti ha fatto una dichiarazione insensata". Lo afferma in una intervista a 'La Repubblica' Guglielmo Epifani, ex segretario della Cgil.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

ROMA - Lavoratori dei Centri per l'impiego mobilitati oggi (lunedì 7 novembre) a Roma, a partire dalle ore 14 davanti al Ministero del Lavoro, con Fp-Cgil Cisl-Fp Uil-Fpl per difendere posti di lavoro e servizi all'occupazione.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto
Mercoledì, 02 Dicembre 2015 16:02

Il fallimentare successo del job acts

ROMA - Dalla prima rilevazione mensile, anziché trimestrale, dell’Istat su occupati e disoccupati, arrivano dati poco incoraggianti.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

ROMA  -  I dati Istat, che evidenziano le oscillazioni mensili dell'occupazione, soprattutto quella giovanile, l'instabilità di quest'ultima e il legame proporzionale tra inattivi e disoccupati, dovrebbero trasformarsi in un elenco programmatico per il governo: è ancora possibile modificare radicalmente il Jobs act e varare vere politiche attive, un sistema di ammortizzatori che risponda alle esigenze del mercato del lavoro, e un piano che crei nuova occupazione. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Ennesimo proclama dal ministero del Lavoro che annuncia un aumento di 185 mila posti di lavoro nel mese di maggio. In realtà questo numero altro non è che la differenza dei nuovi contratti con il Jobs act, ovvero oltre 934 mila e quelli cessati ovvero quasi 750mila.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto
Sabato, 20 Giugno 2015 12:52

Il “grande fratello” nel Jobs Act

ROMA - Un mio amato insegnante degli anni verdi, che parlava poco ma pensava sempre prima di farlo, diceva a proposito della vita  che, quando si riceveva una lettera da una persona importante, era necessario sempre leggere con particolare attenzione le ultime frasi perché era in quelle che spesso si celavano le novità più importanti o addirittura decisive che il mittente voleva farti capire.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

Il Consiglio dei Ministri ha approvato ieri sera gli ultimi sei decreti attuativi del Jobs Act, due dei quali - riordino delle tipologie contrattuali e conciliazione dei tempi di vita e lavoro - in via definitiva. Gli studenti della Rete della Conoscenza attaccano: “Mentre si continua a togliere diritti a tutti, prosegue l’inganno a danno di precari e inoccupati”.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

ROMA - Il ministero del Lavoro da ancora i numeri. E sembra farlo appositamente per dare consenso al Jobs Act tanto voluto dall'Esecutivo Renzi.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto
Pagina 1 di 5