Visualizza articoli per tag: letteratura

Giovedì, 05 Gennaio 2017 16:38

“Gobseck”, l’avaro secondo Balzac

“Gobseck”, ritratto affascinante di un usuraio, è un racconto di Balzac pubblicato nel 1830, universalmente considerato il suo primo capolavoro.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto
Lunedì, 02 Gennaio 2017 18:56

Balzac. “Il cugino Pons”. Recensione

“Il cugino Pons”, romanzo di Honoré De Balzac, è il suo ultimo capolavoro, apparso a puntate sulla rivista Le Constitutionnel nel 1847, e poi in volume.  Assieme a “La cugina Bette” è parte delle "Scene di vita parigina" de “La Commedia umana”, sua monumentale opera sociologico-letteraria.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

TARANTO - L’Ilva, il più grande stabilimento siderurgico d'Europa ha fatto parlare di sè, da qualche anno a questa parte, per la crisi ambientale generata dall'inquinamento prodotto e per i problemi legati al futuro dei lavoratori dopo il sequestro da parte della magistratura e il commissariamento dello Stato.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto
Domenica, 20 Novembre 2016 21:07

Bookcity, al Mudec il cuore multietnico di Milano

Sabato 19 novembre alle ore 11 presso l’Auditorium del Mudec - Museo delle Culture si è svolto un importante evento nell’àmbito di Bookcity Milano 2016.

Pubblicato in Diritti Umani
Etichettato sotto

L'associazione "Antigone" compie i suoi primi venticinque anni.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto

La letteratura e più in generale la cultura possono dare un contributo efficace all’integrazione?

Pubblicato in Letteratura
Etichettato sotto
Domenica, 13 Novembre 2016 09:57

Dacia Maraini: il sogno di una bambina felice

Ottant'anni, cara Dacia Maraini: complimenti per il traguardo! Una delle più grandi scrittrici italiane, conosciuta e stimata in tutto il mondo, amica di Pasolini e  compagna per tanti anni di Alberto Moravia, sceneggiatrice e autrice di numerosi testi teatrali nonché di romanzi di grande successo, molto apprezzati dalla critica e dal pubblico, conquista una vetta prestigiosa e va avanti, com'è nel suo stile, dopo un'esistenza trascorsa a dispensare magia a piene mani, con un attività artistica poliedrica che investe ogni ambito della scrittura, compresa la poesia e il racconto, e che fa di lei uno degli intellettuali più completi del nostro asfittico panorama culturale. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

Maria Fontana Cito, poetessa marchigiana nata a Camerino ed ex bibliotecaria della locale Università degli Studi  


ROMA - In questo triste momento, l’autrice, che si trova nel Lazio, ci parla con le lacrime agli occhi della sua città Camerino nobile, bella e tranquilla e della sua antica università, che dal 1336 ha istruito ed istruisce migliaia di studenti. Vedere ora, per la seconda volta dopo il 1997, piangere pietredagli antichi muri le fa veramente male, come   le fa male vedere i ragazzi, compresi i suoi figli, con il viso tra le mani piangere sul loro incerto e lontano futuro.

Improvvisamente, come un fiore tra le macerie, sbuca prepotente il suo libroPoggio Paradiso. Versi e versanti dei Monti Sibillini . La poetessa, abbozzando un sorriso ci racconta del periodo della sua vita passato sui Monti Sibillini, dove le escursioni su quelle montagne rotonde e su quegli altipiani fioriti, l'hanno ispirata facendole scrivere poesie d'amore, di evanescente erotismo e di sentimento della natura, che portano tutte come titolo i nomi di quei luoghi..

Scosse

Si accende il pensiero

di scosse venute

dalle furie impetuose

di mostri*

abitanti  in abissi

di terra infuocata,

che piombano addosso

facendo della vita

un ammasso

di polvere e pietre.

Si accende il pensiero

su file di gente

sperduta e isolata

con i visi raccolti

in palmo di mano

e sguardi profondi

di disperazione.

La belva ora tace.

Ha sbranato le prede,

sonnecchia,

ma può  ritornare

soffiare….

e colpire di nuovo.

E’ rimasta una torre,

sono rimaste una chiesa

una casa sperduta

un palazzo crinato.

Continua la furia.

La città ora giace.

Sulle pietre c'è il sole

e di notte la luna.

Si continua a sperare

nella nuova avventura

di una vita di sogno

e non di dolore.

Maria Fontana Cito, 30 ottobre 2016 ore 7,40

*Ovviamente “mostri” è solo una metafora poetica; l’autrice è pienamente consapevole del fatto che l’instabilità della natura è aggravata dall’incuria dell’uomo.

 Desktop2.jpg

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto
Mercoledì, 02 Novembre 2016 15:38

Mesogea. “Poema umano” di Danilo Dolci. Recensione

Torna in libreria, grazie all’editore Mesogea,  “Poema umano” di Danilo Dolci, introvabile raccolta lirica, dopo la prima pubblicazione del 1974 con Einaudi. In esso è contenuta una sofferta sintesi della riflessione poetica di Dolci sull’uomo e sul mistero della vita.

Pubblicato in Il libro
Etichettato sotto
Venerdì, 28 Ottobre 2016 12:06

Premio Rita Levi Montalcini a Itamar Procaccia

ROMA - Mercoledì 2 novembre, avrà luogo alla Farnesina la prima Cerimonia di consegna del premio “Rita Levi Montalcini per la cooperazione scientifica tra Italia e Israele”.  Interverranno il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), Paolo Gentiloni ed il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), Stefania Giannini.

Pubblicato in Cultura
Etichettato sotto