Visualizza articoli per tag: simone cristicchi

ROMA – Una scenografia che sembra la stanza di un ospedale, un letto con lenzuola candide a coprire un corpo, una sedia bianca che spostata qui o là riempie lo spazio: il resto è affidato alla recitazione e alla mimica di Simone Cristicchi che rivela doti autentiche di mattatore.

Pubblicato in Cinema & Teatro

ROMA - “Immaginate la vostra terra. Provate ora a immaginarla in silenzio, senza più colori, voci, profumi: deserta. Un silenzio irreale che avvolge e ovatta tutto. Sembra impossibile immaginare una Napoli vuota senza napoletani, una Roma vuota senza romani. Bene, settant’anni fa, in Dalmazia, in Istria e a Fiume questo è accaduto”.

Pubblicato in Cinema & Teatro

bianco.png