Martedì, 29 Aprile 2014 14:04

Dipendenti pubblici, record negativo. Troppi e mal distribuiti

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

La CGIA ha mappato il mondo dei 3.200.000 lavoratori del pubblico impiego. Uno su tre lavora nella scuola

VENEZIA - E’ l’ennesimo record “negativo” in capo alle realtà territoriali a Statuto speciale : nella classifica che ripartisce per area geografica gli oltre 3 milioni e 200 mila dipendenti pubblici presenti nel nostro Paese, nelle prime sei posizioni troviamo ben cinque realtà a Statuto speciale. Una vera e propria assurdità. A denunciarlo è l’Ufficio studi della CGIA.  

Al primo posto di questa particolare graduatoria troviamo la Valle d’Aosta. Nonostante ne abbia poco meno di 12.000, il numero dei dipendenti pubblici ogni 1.000 abitanti è pari a 93: quasi il doppio del dato riferito alla media nazionale (54,1). Al secondo posto troviamo la provincia autonoma di Bolzano, con 78,7 dipendenti ogni 1.000 abitanti, e al terzo posto quella di Trento, con 72,6. Appena fuori dal podio, e unica Regione a statuto ordinario presente nelle prime sei posizioni, si colloca il Lazio, con 71 lavoratori del pubblico ogni 1.000 abitanti.  E’ chiaro che in questo caso pesa moltissimo il fatto che la stragrande maggioranza dei dipendenti dei ministeri  lavora, ovviamente, nella capitale. Di seguito troviamo il Friuli Venezia Giulia, con 69,9 dipendenti occupati nel pubblico impiego ogni 1.000 abitanti e la Sardegna, con 66,1 dipendenti ogni 1.000 abitanti. In coda alla classifica troviamo il Piemonte, con 50,2 dipendenti ogni 1.000 abitanti, il Veneto, con 46 e la Lombardia, con 41,5.  

“Rispetto ai principali Paesi dell’Ue – segnala il segretario della CGIA Giuseppe Bortolussi – l’Italia non presenta un elevato numero di occupati nel pubblico impiego. Il nostro vero problema è la loro cattiva distribuzione. Purtroppo, sono meno presenti dove occorrerebbero, cioè nelle Regioni dove la concentrazione della popolazione e delle imprese è maggiore”.

 

L’elaborazione della CGIA è proseguita verificando in quali comparti lavorano i dipendenti pubblici italiani.  Oltre un milione, pari a uno su tre, è occupato nella scuola, quasi 686.000 nella sanità e 488.000 nelle Regioni, nelle Province e nei Comuni. 

 

La ripartizione dei dipendenti pubblici per area geografica (Anno 2012)

Totale numero di dipendenti pubblici a tempo indeterminato e ogni 1.000 abitanti

Rank per dipendenti pubblici ogni 1.000 abitanti

Numero di Dipendenti Pubblici

Dipendenti pubblici ogni 1.000 abitanti

VALLE D'AOSTA

11.895

93,0

PROVINCIA AUTONOMA BOLZANO

40.128

78,7

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

38.485

72,6

LAZIO

394.557

71,0

FRIULI VENEZIA GIULIA

85.356

69,9

SARDEGNA

108.380

66,1

LIGURIA

98.008

62,6

MOLISE

19.097

60,9

BASILICATA

34.210

59,4

CALABRIA

113.356

57,9

SICILIA

285.856

57,2

TOSCANA

207.008

56,1

UMBRIA

49.416

55,8

ABRUZZO

72.805

55,5

MARCHE

81.528

52,8

EMILIA ROMAGNA

226.691

51,8

PUGLIA

209.022

51,6

CAMPANIA

294.511

51,0

PIEMONTE

219.744

50,2

VENETO

224.524

46,0

LOMBARDIA

406.008

41,5

ESTERO

7.468

n.d.

TOTALE

3.228.053

54,1

     

CENTRO

732.509

62,7

SUD

1.137.237

55,1

NORD EST

615.184

53,4

NORD OVEST

735.655

46,4

Elaborazione Ufficio Studi CGIA su dati RGS

 

 

 

 

La ripartizione dei dipendenti pubblici per comparto (Anno 2012)

Numero di dipendenti pubblici a tempo indeterminato e incidenza %

Comparto

Totale numero dipendenti pubblici

Incidenza % sul totale

SCUOLA

1.009.529

31,3

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

685.986

21,3

REGIONI ED AUTONOMIE LOCALI

488.127

15,1

CORPI DI POLIZIA

319.283

9,9

FORZE ARMATE

186.801

5,8

MINISTERI

164.011

5,1

REGIONI A STATUTO SPECIALE

92.071

2,9

UNIVERSITA'

90.856

2,8

AGENZIE FISCALI

52.686

1,6

ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI

49.114

1,5

VIGILI DEL FUOCO

31.715

1,0

ENTI DI RICERCA

20.575

0,6

MAGISTRATURA

10.262

0,3

IST. FORM.NE ART.CO MUS.LE

9.156

0,3

ENTI ART.60 -COMMA 3- D.165/01

8.548

0,3

PRESIDENZA CONSIGLIO MINISTRI

3.763

0,1

AUTORITA' INDIPENDENTI

1.664

0,1

ENTI ART.70-COMMA 4 - D.165/01

1.415

0,0

CARRIERA PREFETTIZIA

1.244

0,0

CARRIERA DIPLOMATICA

879

0,0

CARRIERA PENITENZIARIA

368

0,0

TOTALE

3.228.053

100,0

Elaborazione Ufficio Studi CGIA su dati RGS

Read 2956 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

ban.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intervista alla curatrice Daniela Cotimbo. Dal 5 al 30 maggio 2021, una rassegna collettiva che offre una nuova prospettiva di indagine sulle potenzialità espressive delle tecnologie, evidenziando anche un differente...

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Twitter mania. Arte, poesia, storia, giornalismo, politica e altre amenità nei…

Twitter mania. Arte, poesia, storia, giornalismo, politica e altre amenità  nei caratteri simbolo della nostra epoca

I geroglifici degli antichi Egizi, i bassorilievi sulle colonne romane, gli epigrammi di Marziale, le commedie in un atto di Achille Campanile, gli aforismi di Leo Longanesi.

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]