Venerdì, 12 Novembre 2010 15:27

Ma il debito pubblico che numero è?

Scritto da

ROMA - La Banca d’Italia ha pubblicato oggi il supplemento al Bollettino statistico sulla finanza pubblica.

Secondo i dati degli uomini di Via Nazionale lo stock del debito che grava sugli italiani ha raggiunto nel mese di settembre la cifra sbalorditiva di 1.844,8 miliardi di euro, in aumento rispetto  ai 1.842,9 miliardi registrati in agosto.
Nel secco gergo di Bankitalia ci si potrebbe limitare a definire il debito delle Amministrazioni pubbliche come l’insieme “delle passivita' finanziarie del settore valutate al valore facciale di emissione.” Specificando anche che la cifra è “consolidata tra e nei sottosettori, ossia esclude le passivita' che costituiscono attivita', nei medesimi strumenti, di enti appartenenti alle Amministrazioni pubbliche”, ovvero se lo Stato è debitore nei confronti di se stesso di un importo, questo importo non comparirà nella somma.


L’attuale debito delle Amministrazioni pubbliche italiane è pari ad un indescrivibile importo in lire, 3,572 milioni di milardi di lire.
Ma è pari anche ad una colonna di monetine da 2 euro alta un po’ più di 2 milioni di chilometri, oltre 5 volte la distanza tra la Terra e la Luna, e del peso di circa 7 miliardi e 850 milioni di chilogrammi.
Il debito pubblico italiano corrisponde al valore di circa 57 milioni di chilogrammi d’oro, ovvero circa la metà dell’oro estratto nella storia dell’umanità.
Insomma 1.844,8 miliardi di euro che razza di numero è?

Amerigo Rivieccio

Laureato in Economia Aziendale ed abilitato all'esercizio della professione di Promotore finanziario; dal 2001 sono contabile alla Camera dei deputati. Prima di approdare a Montecitorio sono stato ragioniere:
alla Presidenza del Consiglio; al Comune di Napoli; in una cava di inerti.
Ma sono stato anche Funzionario dell'Unione europea e arbitro nazionale di pallacanestro.

bianco.png