Mercoledì, 01 Febbraio 2012 19:08

Lo spread sotto 400 e i Btp sotto il 6 %. L’uscita dal tunnel è un po’ più vicina?

Scritto da

ROMA - Anche oggi è stata una buona giornata per i titoli di stato tricolori, con le tensioni ulteriormente in via di attenuazione. Se è vero che una rondine non fa primavera sembra proprio che le rondini in volo siano ormai più d’una.


I rendimenti sui buoni del Tesoro a scadenza decennale sono infatti tornati ben al di sotto del 6 per cento, arrivando a far registrare un dignitosissimo 5,68 per cento nel pomeriggio. Ed anche il differenziale di rendimento, l’ormai celeberrimo spread, rispetto ai Bund con pari scadenza di emissione tedesca è sceso ben al di sotto dei 400 punti base, fino a a quota 386 punti base secondo Bloomberg, pari a 3,86 punti percentuali.
Oltre che in Italia il bel tempo si è visto anche su un po’ tutta l’Europa meridionale con i rendimenti dei titoli di Stato, i bonos, decennali della Spagna, in ribasso al 4,84 per cento, e i tassi sui bond del Portogallo, al 15,86 per cento, che in giornata  è riuscito ad effettuare serenamente aste di titoli a breve scadenza.
Una spinta alla calma sui titoli di stato potrebbe anche essere arrivata da Atene dove ritorna a sembrare vicino l’accordo con i grandi creditori per la ristrutturazione del credito.

Amerigo Rivieccio

Laureato in Economia Aziendale ed abilitato all'esercizio della professione di Promotore finanziario; dal 2001 sono contabile alla Camera dei deputati. Prima di approdare a Montecitorio sono stato ragioniere:
alla Presidenza del Consiglio; al Comune di Napoli; in una cava di inerti.
Ma sono stato anche Funzionario dell'Unione europea e arbitro nazionale di pallacanestro.