Visualizza articoli per tag: crisi

Sabato, 08 Settembre 2012 14:28

Una bussola per navigare nel mare della crisi

ROMA - La finanziarizzazione,cioè il dominio  incontrastato della finanza sulla  economia real-produttiva, dominio a cui è facile ricondurre le ragioni del l’attuale crisi, stà  diventando una parola magica, buona per tutti gli usi. 

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

Dall'inizio dell'anno 135 suicidi. Nel 2011 oltre 11mila aziende fallite

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - «Crescono le necessità riguardanti la salute e la nutrizione dei circa 1,3 milioni dii bambini colpiti dalla crisi in Siria (all'interno del Paese e negli Stati vicini); per questo migliaia di bambini siriani vengono monitorati per prevenire la malnutrizione». Lo fa sapere l'Unicef in una nota.

Pubblicato in Diritti Umani
Etichettato sotto

ROMA -  La ripresa è "alla portata del nostro Paese" e "arriverà presto", anche se "non la si vede nei numeri".

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Sono queste le misure urgenti e necessarie

Pubblicato in Economia

 

Abbassare accise sulla benzina e detassare le tredicesime. Presidio davanti al parlamento promosso da Adiconsum, Adoc, Adusbef, Cittadinanzattiva e Federconsumatori

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Domenica, 02 Settembre 2012 11:23

Wall Street contro la City. Ma è scontro vero?

ROMA - Se Wall Street e la City, i due pesi massimi della finanza e della speculazione, si scontrano, vuol dire che è suonata la campanella dell’ultimo round per il sistema finanziario? E’ troppo presto per dirlo. Da tempo tra i due templi della finanza c’è un crescendo di colpi per la supremazia.

Pubblicato in Focus Economia

ROMA - Circa 150 tavoli di crisi aziendale sono stati aperti al ministero dello Sviluppo economico. Ad essere a rischio sono circa 180mila lavoratori, 30mila invece gli esuberi: l’autunno –così come spiegano i sindacati che hanno rielaborato i dati del ministero- si prepara ad essere molto difficile sul fronte delle crisi aziendali.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

ROMA -  "Ogni individuo che lavora ha diritto ad una remunerazione equa e soddisfacente che assicuri a lui stesso e alla sua famiglia un'esistenza conforme alla dignità umana ed integrata, se necessario, ad altri mezzi di protezione sociale". Non sono parole di qualche rivoluzionario, bensì è quanto recita il terzo paragrafo, articolo 23,  della dichiarazione dei diritti umani, siglati anche dall'Italia.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

Lavoro. Disoccupazione, la più alta dal 1999

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto