Visualizza articoli per tag: pensione

ROMA - Tito Boeri, presidente dell'Inps, torna, per la terza volta in pochi giorni, sul concetto di quella che definisce «l'ignavia di Stato», ossia «l'atteggiamento, da parte del decisore politico, di grossa sottovalutazione del problema dell'informazione dei contribuenti», quando avvenne, venti anni fa, il passaggio dal sistema di calcolo retributivo a quello contributivo.

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto

ROMA - La Corte Costituzionale ha bocciato oggi il blocco delle pensioni legate all’aumento dell’inflazione. Una disposizione, incostituzionale secondo la Corte, introdotta nel 2011 dal governo Monti col  decreto Salva-Italia.  

Pubblicato in Economia
Giovedì, 16 Aprile 2015 16:27

In attesa della riforma della legge Fornero

ROMA -  Mentre non c’è giorno che non filtrino sulla stampa ipotesi in cantiere per riformare la legge Fornero (n. 214/2011) in materia pensionistica, una notizia può essere data con certezza ed è quella riguardante le pensioni anticipate decorrenti dal 1° gennaio 2015, chenon saranno più soggette ad alcuna penalizzazione, anche se l’accesso al trattamento pensionistico avviene con meno di 62 anni di età. 

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

ROMA - Con la circolare n. 63 del 20 marzo scorso, l’Inps ha comunicato i nuovi requisiti di accesso ai trattamenti pensionistici adeguati agli incrementi della speranza di vita, già determinati con decreto del 16 dicembre 2014 con decreto del Ministero dell’economia e delle finanze di concerto con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Pubblicato in Il punto
Etichettato sotto

ROMA - «Nel 2014 un pensionato 'mediò perderà 1.419 euro di potere d'acquisto rispetto al 2008. Sono oltre 118 euro in meno a mese, sottratti a consumi e ai bilanci delle famiglie

Pubblicato in Economia
Etichettato sotto
Mercoledì, 02 Aprile 2014 18:40

Pensioni. Quasi la metà sotto i mille euro al mese

ROMA - Diminuisce l’ammontare delle pensioni e diminuisce anche il numero dei pensionati. I dati distribuiti oggi dall’Istat descrivono l’Italia delle pensioni, un Paese dove il 42,6 per cento dei pensionati percepisce meno di 1.000 euro al mese, dove i pensionati diminuiscono in numero e dove i nuovi pensionati percepiscono assegni sensibilmente più bassi degli assegni già erogati.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Mercoledì, 22 Gennaio 2014 20:39

Anticipare la pensione “Fornero sic stantibus”

ROMA - Ha suscitato un certo dibattito il rilancio dell’idea di intervenire a favore di una certa flessibilità nell’accesso alla pensione effettuato ieri dal Ministro Giovannini. Una proposta che non andrebbe però a modificare la struttura vessatoria della riforma Fornero, spostando il problema, in buona parte, sulle spalle dei lavoratori.

Pubblicato in Fatti & Opinioni
Etichettato sotto

 

ROMA - L’Istat ha pubblicato oggi una analisi territoriale della spesa pensionistica per il 2011. Una cifra enorme, 265.976 milioni di euro, che contribuisce a ridisegnare ricchezza e povertà del nostro Paese. Emergono tre dati in particolare: il  50% delle<pensioni si colloca al Nord con la Liguria in testa alla classifica.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

ROMA - Riportiamo il caso di un nostro lettore, ovvero un ex dipendente Alitalia entrato in mobilità il 13 ottobre 2012 avendo già maturato i requisiti pensionistici nel settembre 2012.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto
Mercoledì, 17 Aprile 2013 18:18

Un pensionato su due percepisce meno di mille euro

ROMA - Quasi un pensionato su due percepisce un assegno inferiore ai 1.000 euro, e oltre uno su tre addirittura meno di 500 euro. Dai dati previdenziali resi noti dall'Istat relativi al 2011, si evince in particolare che il 13,3% dei pensionati riceve meno di 500 euro al mese, il 30,8% tra i 500 e i 1.000 euro (quindi in totale il 44% percepisce meno di 1.000 euro), il 23,1% tra i 1.000 e i 1.500 euro e il restante 32,8% percepisce un importo superiore ai 1.500 euro.

Pubblicato in Lavoro
Etichettato sotto

bianco.png